160x142-banksy-palermo.gif

Mercoledì, 23 Settembre 2020 10:41

L’Utopia diventa realtà. Alla Biennale Manifesta 13 di Marsiglia la collettiva “Real Utopias”. Immagini

Scritto da 

Una mostra a cura di Bianca Cerrina Feroni e Melania Rossi. Sedici artisti di diverse generazioni e provenienze indagano sulla possibilità di un luogo “non ancora costruito, dove altri mondi sono immaginabili e immaginati. Il luogo dell’utopia”

MARSIGLIA - La mostra Real Utopias”, a cura di Bianca Cerrina Feroni e Melania Rossi che inaugura venerdì 25 settembre presso la Maison R&C di Marsiglia, nell’ambito degli eventi collaterali alla Biennale Manifesta 13, rappresenta la seconda tappa, nonché l’evoluzione del progettoLooking for Utopia”, presentato alla 58a Biennale di Venezia 2019. 

“Utopia” è la parola chiave di entrambi i progetti, ma se in Looking for Utopia”  si metteva in scena uno “spazio utopico”, una sorta di  mondo parallelo in cui la non concretezza, il non compiuto, l’idea pura la facevano da padrone, in Real Utopias” il punto di partenza non è più il sogno, ma la realtà per oltrepassarne i limiti. 

L’attuale progetto rappresenta una sorta di ricognizione sulla possibilità di realizzare altri mondi “immaginabili e immaginati”. Il luogo dell’utopia, appunto. Utopia intesa non  più solo come “luogo di contemplazione”,   ma  motore, energia che spinge all’azione e al confronto con la realtà per trovare possibili soluzioni a una nuova relazione con il mondo. 

Declinando l’utopia nel suo farsi reale - spiegano le curatrici -  “le opere presentate affrontano tematiche che vanno dalla trasmissione della conoscenza al rapporto tra uomo e natura; dal concetto di identità al ripensamento dei confini. Il divario tra speranza e realtà è uno dei punti di partenza della mostra che da un lato mette in campo le sperimentazioni di artisti che immaginano nuovi modi di abitare il mondo, e dall’altro si confronta con la storia della città di Marsiglia, scandita da ondate migratorie e sogni di costruire nuovi spazi abitativi”. 

Sedici gli artisti invitati a formulare e svelare le loro aspirazioni attraverso dipinti, video, disegni, sculture, opere multimediali e interventi site specific:  Giulia Andreani, José Angelino, Francesco Arena, Yuval Avital, Jean Bedez, Elisabetta Benassi, Michele Ciacciofera, Jan Fabre, Maurizio Finotto, Giuseppe Gallo, Sophie Ko, Fabien Mérelle, ORLAN, Pietro Ruffo, Delphine Valli e Antonello Viola.

La mostra, aperta al pubblico fino al 30 novembre 2020, è realizzata grazie al sostegno di Gianfranco D’Amato, di Région du Sud e di Maison R&C (Marsiglia). In collaborazione con Parallelo 42 contemporary art (Pescara), Institut Italien de Culture (Parigi), Studio Trisorio (Napoli), Maison DAR (Algeri) e Association Galerie Paradis (Marsiglia).

Vademecum

Real Utopias
A cura di Bianca Cerrina Feroni e Melania Rossi
Maison R&C
244 rue Paradis, 13006 Marseille
Inaugurazione:
venerdì 25 settembre, ore 18:00
Orari di apertura mostra:
lunedì – venerdì: 9.00 – 12.30 | 14.00 – 18.30
sabato: su appuntamento
ingresso gratuito
Facebook Real Utopias
Instagram @RealUtopias

 

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Settembre 2020 11:04


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio