160x142-banksySarzana.gif

Mercoledì, 20 Gennaio 2021 14:55

“De Chirico e la Metafisica”, l’antologica a Palazzo Blu di Pisa

Scritto da 

Allestita nelle sale del Museo già dal 7 novembre 2020, l’attesa mostra apre nel pieno rispetto delle  misure di sicurezza. L’esposizione è un’occasione per ripercorrere la ricerca, in continua evoluzione, del grande maestro, padre della Metafisica

Giorgio de Chirico, Le Muse Inquietanti, 1925, (1947/1919) Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea © Giorgio de Chirico By SIAE 2020 - particolare Giorgio de Chirico, Le Muse Inquietanti, 1925, (1947/1919) Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea © Giorgio de Chirico By SIAE 2020 - particolare

PISA - Apre finalmente a Palazzo Blu di Pisa la mostra “De Chirico e la Metafisica”, sospesa a causa del Dpcm del 3/11/2020. 

L’esposizione, a cura di Saretto Cincinelli e Lorenzo Canova, con la collaborazione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico e de La Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, racconta, attraverso un lungo viaggio fatto di immagini e parole, l’universo creativo del Pictor optimus. 

La mostra presenta le opere di tutta la prestigiosa carriera dell'artista, seguendo un percorso cronologico che attraversa il lavoro di de Chirico in ogni suo sviluppo, fase e nodi tematici. Il percorso espositivo va dalle prime opere 'böckliniane' della fine del primo decennio del Novecento agli anni Dieci della grande pittura Metafisica; dai capolavori del periodo 'classico' dei primi anni Venti della 'seconda metafisica' parigina, fino ai Bagni Misteriosi degli anni Trenta, alle straordinarie ricerche sulla pittura dei grandi maestri del passato riscontrabili nelle nature morte, nei nudi e negli autoritratti, realizzati tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta, giungendo all'ultima, luminosa fase neometafisica che recentemente ha riscosso un grande interesse internazionale.

Una mostra che permette dunque di conoscere de Chirico grazie a una serie di disvelamenti che aprono il sipario sui suoi enigmi, consentendo l'accesso al suo labirintico proscenio. Uno degli elementi principali del progetto è la scoperta della collezione personale dell'artista, dei "de Chirico di de Chirico" che sono il fulcro di questa mostra, provenienti da La Galleria Nazionale di Roma - donate nel 1987 dalla moglie del pittore, Isabella - e dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico.

I capolavori esposti provengono da diverse istituzioni nazionali, come la Pinacoteca di Brera e il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto (Mart). 

La rassegna, organizzata da Fondazione Pisa insieme con MondoMostre, è accompagnata da un catalogo edito da Skira Editore.

Vademecum


Giorgio de Chirico e la pittura metafisica
BLU | Palazzo d’arte e cultura
Lungarno Gambacorti 9
Tel. 050.2204650
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari
Lunedì – Venerdì: 10:00 – 20:00
Sabato – Domenica e prefestivi: chiuso
Call Center
Gruppi: 02-92897793 (lun-ven 9-18)
Singoli: 02-92897755 (lun-ven 9-18)
Biglietti on-line
su Vivaticket

Ultima modifica il Mercoledì, 20 Gennaio 2021 16:21


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio