BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Martedì, 29 Novembre 2016 09:03

Giosetta Fioroni. "Attraverso l'evento" alla Galleria Mucciaccia di Roma

Scritto da 

La mostra antologica a cura di Fabrizio D’Amico e Piero Mascitti, con oltre 40 opere dal 1964 ai giorni nostri, ripercorre la carriera artistica di Giosetta Fioroni che prende avvio a Roma tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta 

Giosetta Fioroni - La modella inglese, 1969 smalti su tela, 180,5X140,7 cm Giosetta Fioroni - La modella inglese, 1969 smalti su tela, 180,5X140,7 cm

ROMA - Attraverso l'evento è il titolo della grande mostra antologica dedicata a Giosetta Fioroni che inaugura il 29 novembre presso la Galleria Mucciaccia di Roma.

La rassegna, a cura di Fabrizio D’Amico e Piero Mascitti, direttore artistico dell’Archivio Goffredo Parise e Giosetta Fioroni, con oltre 40 opere dal 1964 ai giorni nostri, ripercorre in maniera esaustiva l’evoluzione della carriera artistica di Fioroni. Il percorso di Giosetta Fioroni prende avvio, tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta, con l’emergere in Italia di una nuova figurazione d’avanguardia che pur guardando alle correnti internazionali legate alla cultura di massa, come la Pop Art inglese o americana, sviluppa una iconografia molto più sfaccettata e complessa, caratterizzata da una permeabilità tra vari linguaggi e discipline. 

La ricerca iconografica di Fioroni prende le mosse dalla Roma del neorealismo cinematografico e dell’assiduo dialogo con il contesto americano. Tra il 1959 e il 1963 l’artista vive tra Roma e Parigi e inizia a individuare e maturare uno stile del tutto personale costantemente vivificato e contaminato da differenti stimoli, dal cinema alla fotografia alla pubblicità alla moda. 

L’esposizione si apre con i lavori degli anni Sessanta, quattro carte intitolate Immagini del silenzio, bozzetti per la Biennale di Venezia del 1964 e undici tele tutte dipinte con lo smalto alluminio. Sono opere che possiedono l’istantaneità di uno scatto fotografico e dimostrano appunto il forte interesse nutrito dall’artista verso il cinema, tanto che spesso su una stessa tela si vede la traccia di una sequenza di immagini – come in Fascino – oppure lo stesso soggetto è presente simultaneamente, ma in due diversi momenti, come in Liberty viennese. Nelle opere di questo periodo è anche significativo il rapporto con il mondo della fotografia e della moda, evidente ne La modella inglese o in  Faccia pubblicità.

Gli anni Settanta sono rappresentati dalle linee essenziali di alcune carte i paesaggi d’argento; da una serie di teche nelle quali compaiono piccoli oggetti, elementi naturali e frammenti di memoria, dalla serie Spiriti Silvani.

Nei quadri degli anni Ottanta l’argento cede il passo all’esplosione di colore dei teatrini, delle ceramiche e delle tele, come La casa di NietzcheCongiungimento o Autoritratto nel tempo (1996 – 1998) che ci porta fino alle opere più recenti di Giosetta Fioroni, come Marilyn Manson (2009) e Il ramo d'oro, il bosco sacro del 2014.

La mostra è realizzata in collaborazione con l’Archivio Goffredo Parise e Giosetta Fioroni e accompagnata da un catalogo bilingue, italiano e inglese, illustrato, Cambi Editore, con nuovi testi di Fabrizio D’Amico, Piero Mascitti e Francesca Pola; una selezione di scritti critici fra cui di Gloria Bianchino, Alberto Boatto, Cesare Brandi, Maurizio Calvesi, Piergiovanni Castagnoli, Giosetta Fioroni, Daniela Lancioni, Tommaso Trini e degli scrittori Alfonso Berardinelli, Guido Ceronetti, Cesare Garboli, Raffaele La Capria, Emanuele Trevi e Goffredo Parise. Biografia a cura di  Elettra Bottazzi.

Vademecum

Giosetta Fioroni. “Attraverso l'evento” da Il Galateo in Bosco di Andrea Zanzotto (1978)
Galleria Mucciaccia, largo della Fontanella di Borghese 89, Roma
Inaugurazione: martedì 29 novembre 2016, ore 18.00
Apertura al pubblico: dal 30 novembre 2016 al 10 gennaio 2017
Orari: lunedì 15.30 – 19.30; dal martedì al sabato 10.00 – 19.00; domenica chiuso
Informazioni: tel. 06 69923801 – fax 06 69200634; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Martedì, 29 Novembre 2016 11:01


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio