160X142.jpg
Martedì, 14 Febbraio 2017 16:41

Complesso del Vittoriano. L'Espansionismo di Marco Ambrosecchia

Scritto da 

In mostra 35 opere  tra dipinti, bassorilievi e sculture nessuna delle quali ha un titolo identificativo, proprio perché tutte nascono e incarnano i fondamenti teorici del movimento di cui l'artista è teorico e ideatore

ROMA - Marco Ambrosecchia - Espansionismo è il titolo della mostra ospitata, dal 22 febbraio al 19 marzo, presso la Sala Giubileo del Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma.

L’esposizione è dedicata al movimento “espansionista” (teoria del tutto che contiene anche una cosmogonia ed una teoria della conoscenza) fondato dallo stesso Ambrosecchia che ne è teorico e ideatore.

Teorizzando e dimostrando il modo di funzionamento del tutto e la posizione dell’uomo e dell’arte in quel contesto stesso, l’Espansionismo è un Movimento che si prefigge di sollecitare l’umanità a conoscere l’intero nostro universo e a spingersi anche al di là della nostra dimensione attraverso un viaggio che è sia cognitivo che fisico; e l’Espansionismo teorizza anche come riuscirci, come arrivare, attraverso l’arte, al progresso della scienza bioelettronica e di ogni sapere e così - un giorno - all’unico mezzo in grado di garantire eternità, onnipotenza e conoscenza totale.
In esposizione 35 opere dell’artista, tra dipinti, bassorilievi e sculture, nessuna delle quali ha un titolo identificativo, proprio perché tutte nascono e incarnano i fondamenti teorici del Manifesto del movimento. Per Ambrosecchia non esistono dunque opere più importanti di altre.
L’ingresso alla mostra è gratuito ed è consentito fino a 30 minuti prima.

www.ilvittoriano.com

Ultima modifica il Martedì, 14 Febbraio 2017 17:20

300X300.jpg

banner300X300.jpg

Banner-DeChirico-300x300.jpg

Flash News

Attualità*