WEB-160x142.gif

Giovedì, 07 Gennaio 2016 17:29

Un film e una mostra per il sultano Maometto

Scritto da 
Al Museo di arti orientali di Roma, tutto sul docufilm "Fatih: l'uomo che cambiò il destino dell'Europa"
ROMA – Maometto e il suo tempo. Sono i protagonisti della mostra Il Sultano e l’Occidente. Capire Maometto II organizzata al Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’ in collaborazione con l’Istituto Yunus Emre, Centro Culturale Turco presso l’Ambasciata della Repubblica della Turchia a Roma, dal 10 gennaio al 14 febbraio 2016.

Cuore dell’esposizione il film/documentario Fatih: l’uomo che cambiò il destino dell’Europa che verrà proiettato nel giorno dell’inaugurazione della mostra e che sarà lo spunto per una tavola rotonda a cui parteciperanno il prof. Michele Bernardini dell’Università degli Studi di Napoli ‘L’Orientale’, il prof. Fabio Grassi della Sapienza Università di Roma, il Presidente del Dipartimento di Storia dell’Università di Bilkent ad Ankara e docente presso la stessa Università nel Dipartimento di Letteratura Turca, Mehmet Kalpakli, tra i consulenti nonché sceneggiatore del documentario, la regista Kerime Senyücel ed infine Orhan Osmanoğlu, nipote dell’ultimo sultano Ottomano Abdul Hamid II, che nel film veste i panni di Fatih in età matura.

I materiali d’archivio consultati e i costumi utilizzati durante le riprese del film, oltre a dipinti e fotografie intese a descrivere il periodo storico di Maometto II (1432-1481), rimarranno invece in mostra per tutto il periodo espositivo.

Il documentario, girato in quaranta giorni in sette paesi diversi, si è arricchito con l’intervento di numerosi studiosi di storia ottomana ed esperti del Sultano Maometto. Durante le fasi di produzione del documentario, la cui colonna sonora originale è stata firmata dal noto compositore Fahir Atakoğlu, sono state realizzate ricostruzioni in 3D di palazzi oramai scomparsi. Frutto di una ricerca d’archivio di ampia portata, il documentario  ripercorre l’intera vita del Sultano Mehmed detto Fatih ‘il Conquistatore’ attraverso la documentazione storica.

Vademecum

Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’
Via Merulana, 248- Roma
Martedì, Mercoledì e Venerdì: ore 9,00 – 14,00 (ultimo ingresso alle 13,30);
Giovedì, Sabato, Domenica e festivi ore 9 – 19,30 (ultimo ingresso alle 19,00) – Chiuso il lunedì

Ultima modifica il Domenica, 10 Gennaio 2016 19:01


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio