160x142-02.jpg

Martedì, 10 Ottobre 2017 10:51

Hokusai al Museo dell'Ara Pacis

Scritto da 

Dal 12 ottobre 2017 al 14 gennaio 2018 una rassegna che ripercorre l'intera produzione del grande maestro giapponese attraverso 200 opere, dalla celeberrima "Grande Onda" fino ai Manga

Katsushika Hokusai Veduta del tramonto presso il ponte Ryogoku dalla sponda del pontile di Onmaya, dalla serie Trentasei vedute del monte Fuji, 1830-1832  Silografia policroma, (…) Kawasaki Isago no Sato Museum Katsushika Hokusai Veduta del tramonto presso il ponte Ryogoku dalla sponda del pontile di Onmaya, dalla serie Trentasei vedute del monte Fuji, 1830-1832 Silografia policroma, (…) Kawasaki Isago no Sato Museum

ROMA - Dal 12 ottobre, al Museo dell’Ara Pacis di Roma, sarà in mostra l’intera produzione di Katsushika Hokusai, il grande maestro giapponese che deve la sua fama universale alla Grande Onda parte della serie di Trentasei vedute del monte Fuji e all’influenza che le sue riproduzioni ebbero sugli artisti parigini di fine Ottocento, tra i quali Manet, Toulouse Lautrec, Van Gogh e Monet, protagonisti del movimento del Japonisme

Circa 200 opere, esposte a rotazione in due fasi per motivi conservativi legati alla fragilità delle silografie policrome, racconteranno l’arte vastissima e versatile di questo maestro indiscusso dell’ukiyoe, (che letteralmente significa “immagini del Mondo Fluttuante”). 

Hokusai ha esplorato soggetti di ogni tipo: dal paesaggio alla natura, animali e fiori, dal ritratto di attori kabuki a quello di beltà femminili e di guerrieri, fino alle immagini di fantasmi e spiriti e di esseri e animali semileggendari. Ha inoltre sperimentato diversi formati e tecniche: dai dipinti a inchiostro e colore su rotolo verticale e orizzontale, alle silografie policrome di ogni misura per il grande mercato, fino ai più raffinati surimono, usati come biglietti augurali, inviti, calendari per eventi e incontri letterari, cerimonie del tè, inviti a teatro.

La mostra, curata da Rossella Menegazzo, tra le maggiori esperte di arte giapponese, si compone di cinque sezioni che toccheranno i temi più alla moda e maggiormente richiesti dal mercato dell’epoca: MEISHŌ: mete da non perdere, Beltà alla moda, Fortuna e buon augurio, Catturare l’essenza della natura, Manga e manuali per imparare.

La mostra prevede anche una serie di attività didattiche per le scuole. Di seguito il programma.

LE IMMAGINI ‘DEL MONDO FLUTTUANTE’ E IL GIAPPONE TRA LA FINE DEL XVIII E L’INIZIO DEL XIX SECOLO

Durata: 90 minuti

Destinatari: Scuola dell’infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria I e II grado

Bambini e ragazzi saranno guidati lungo il percorso articolato in 5 sezioni tematiche, alla scoperta di uno degli artisti simbolo del Giappone. Attraverso le sue opere sarà possibile comprendere alcuni aspetti significativi della società giapponese tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo. La sezione finale, dedicata ai cosiddetti ‘manga’ di Hokusai, potrà rappresentare lo
spunto per osservazioni relative all’eredità che il grande pittore ha lasciato e che è stata raccolta in forme diverse dagli autori di fumetti giapponesi moderni e contemporanei.

ARRIVANO I MANGA

Durata: 90 minuti

Destinatari: Scuola secondaria I grado, Scuola secondaria II grado

Dopo una breve visita alla mostra, i ragazzi, condotti nello spazio laboratorio, approfondiranno con l’aiuto degli operatori la conoscenza dei fumetti e ne seguiranno la storia e le evoluzioni.
I ‘manga’ di Hokusai, strumenti espressivi e di riflessione per la produzione fumettistica giapponese moderna e contemporanea, saranno la base dell’attività dei ragazzi. Attraverso l’osservazione dei particolari di alcune riproduzioni, i ragazzi si esprimeranno con immagini semplificate e stilizzate, come dei veri vignettisti.

TANTE STORIE DA STAMPARE

Durata: 90 minuti

Destinatari: Scuola dell’infanzia, Scuola primaria

Dopo una breve visita alla mostra, per fare una prima conoscenza con Hokusai e il suo mondo, i piccoli saranno coinvolti dagli operatori in un racconto fantasioso, ispirato ad alcune opere
selezionate all’interno del percorso. I bambini condotti poi nello spazio laboratorio, scopriranno, attraverso una breve descrizione, la tecnica della xilografia e avranno a disposizione dei timbri, con cui potranno riprodurre alcuni particolari di quanto visto in mostra e raccontato dalle operatrici. Lavorando in gruppo e mettendo in successione le immagini, creeranno a loro volta le pagine di un racconto. Ai più grandi si proporranno riproduzioni in fotocopia plastificata di opere di artisti che si sono ispirati ad Hokusai, in modo che dal confronto possano scaturire osservazioni e riflessioni.

La rassegna,  promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il supporto dell’Ambasciata Giapponese, organizzata da MondoMostre Skira e Zètema Progetto Cultura, rimarrà aperta fino al 14 gennaio 2018. 

HOKUSAI. Sulle orme del Maestro
Museo dell’Ara Pacis
Lungotevere in Augusta, Roma
12 ottobre 2017 – 14 gennaio 2018
Tutti i giorni ore 9.30 – 19.30
24 e 31 dicembre ore 9.30 – 14.00
Chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio
(la biglietteria chiude un’ora prima)
Biglietti
060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)
www.arapacis.it - www.museiincomuneroma.it

Twitter: @museiincomune #HokusaiRoma

Biglietto solo mostra: 11€ intero; 9€ ridotto + prevendita € 1
Gratuito per le categorie previste dalla tariffazione vigente

Ultima modifica il Giovedì, 12 Ottobre 2017 18:21

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio