BANNER_WEB_160X142.jpg

Venerdì, 28 Luglio 2017 16:01

Alla Reggia di Venaria la Belle Epoque di Giovanni Boldini

Scritto da 

Con oltre 100 capolavori tra olii e pastelli arriva dal 29 luglio 2017 al 28 gennaio 2018  la mostra del grande artista italo-francese. Una raccolta ricca e spettacolare della sua produzione e di altri artisti a lui contemporanei

Giovanni Boldini, Coppia in abito spagnolo con due pappagalli 1873 ca. Olio su tavola - Collezione d’arte Banca Carige Giovanni Boldini, Coppia in abito spagnolo con due pappagalli 1873 ca. Olio su tavola - Collezione d’arte Banca Carige

TORINO - La raffinata eleganza e bellezza del mondo femminile protagonista dell’arte di Giovanni Boldini, dal 29 luglio è ospite alla Reggia di Venaria, che festeggia il suo decimo anno di apertura. Abiti sontuosi e fruscianti, lusso ed eleganza, musica, bistrot, moda e letteratura questo è l’affascinate mondo della Belle Epoque di cui Boldini è stato uno straordinario interprete e cantore. 

Nelle altrettanto eleganti sale delle Arti della Reggia oltre cento opere, provenienti da grandi musei nazionali e internazionali, tra cui il Musée des Beaux-Arts di Tours, Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, Raccolte Frugone - Villa Grimaldi di Fassio di Genova, Collezioni Artistiche. Banca Carige, Galleria d'Arte moderna Empedocle Restivo di Palermo, Museo nazionale di Capodimonte, offrono l’occasione di immergersi nella magica atmosfera liberty dell’epoca. 

La grande antologica di Giovanni Boldini, organizzata da La Venaria Reale con Arthemisia e curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi, si sviluppa attraverso un percorso cronologico e tematico costituito da quattro sezioni. 

In mostra anche una selezione di 26 opere di artisti contemporanei a Boldini, tra cui Cristiano Banti, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Antonio de La Gandara, Paul-Ce'sar Helleu, Telemaco Signorini, Ettore Tito, Federigo Zandomeneghi.

Materiali e filmati sulle grandi dive del cinema muto vanno ad arricchire ulteriormente il percorso espositivo. 

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 28 gennaio 2018.

Ultima modifica il Martedì, 01 Agosto 2017 11:20

300x240.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio