160x142-02.jpg

Lunedì, 02 Ottobre 2017 13:33

Apre alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma: "È solo un inizio.1968”

Scritto da 

L'arte, la democrazia, la vita, niente sarà più uguale dopo di allora, eppure niente sarà mai una conquista sicura. Del '68 non ci restano la sua storia, le sue sconfitte, le sue vittorie, ma un monito che diventa elogio dell'incompiuto: "Ce n'est qu'un début"

ROMA - In occasione delle celebrazioni del 50° anniversario del 1968, apre al pubblico dal 3 ottobre, alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la mostra "È solo un inizio.1968”, la prima in Italia dedicata al ’68 e ai suoi intrecci con i movimenti e i fermenti artistici che lo annunciano, gli corrono paralleli e lo prolungano.

L’esposizione a cura di Ester Coen, che riprende lo slogan dell’insurrezione del Maggio francese, al di là della citazione, è un invito a guardare ai processi, al divenire, all’apertura di quanto inizia e mai più smetterà di iniziare, sempre di nuovo, dal ’68 in poi. Del ’68 non ci restano la sua storia, le sue sconfitte, le sue vittorie, ma un monito che diventa elogio dell’incompiuto: Ce n’est qu’un début.

La rassegna racconta “ciò che comincia” dunque, non giudica i fini e non si esprime sull’adeguatezza dei mezzi. Lo fa attraverso le opere di tanti artisti e personalità che testimoniano il fermento creativo di quegli anni:

Vito Acconci, Carl Andre, Franco Angeli, Giovanni Anselmo, Diane Arbus, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Carla Cerati, Merce Cunningham, Gino De Dominicis, Walter De Maria, Valie Export, Luciano Fabro, Rose Finn-Kelcey, Dan Flavin, Hans Haacke, Michael Heizer, Eva Hesse, Nancy Holt, Joan Jonas, Donald Judd, Allan Kaprow, Joseph Kosuth, Jannis Kounellis, Yayoi Kusama, Sol LeWitt, Richard Long, Toshio Matsumoto, Gordon Matta-Clark, Mario Merz, Marisa Merz, Maurizio Mochetti, Richard Moore, Bruce Nauman, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Mario Schifano, Carolee Schneemann, Gerry Schum, Robert Smithson, Bernar Venet, Lawrence Wiener, Gilberto Zorio.

E dalla collezione della Galleria Nazionale con le opere di: Gianfranco Baruchello, Daniel Buren, Mario Ceroli, Christo, Tano Festa, Giosetta Fioroni, Eliseo Mattiacci, Andy Warhol.

Accompagna la mostra, che resterà aperta fino al 14 gennaio 2018,  il Giornale-Catalogo "È solo un inizio. 1968", con il testo di Ester Coen e interventi, tra gli altri, di: Franco Berardi Bifo, Achille Bonito Oliva, Luciana Castellina, Germano Celant, Goffredo Fofi, Franco Piperno, Rossana Rossanda, Lea Vergine, a cura di Ilaria Bussoni e Nicolas Martino.

Per l’inaugurazione del 2 ottobre, alle 18.30 'Caterpillar', il programma cult di Radio2 sarà in diretta dalla Galleria per una puntata speciale dedicata alla mostra e al '68, con ospiti prestigiosi, tra cui Franco Taviani, Gino Castaldo e Paolo Ramundo

Ultima modifica il Lunedì, 02 Ottobre 2017 13:49

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio