IMG_4882.JPG

Mercoledì, 31 Gennaio 2018 16:55

Museo Egizio di Torino e CAMERA insieme per la mostra #EnjoyEternity

Scritto da 

Un progetto fotografico dell’artista Sharon Ritossa, vincitrice del bando Hangar Creatività, per far dialogare passato e presente. Una rilettura inedita della collezione del Museo attraverso scatti rubati, cromie televisive e mummie dell’era tecnologica

TORINO -  Inaugura il 31 gennaio in contemporanea nelle sedi del Museo Egizio di Torino e di Camera Centro Italiano per la Fotografia, la mostra #EnjoyEternity dell’artista Sharon Ritossa, in cui il passato prezioso dell’Antico Egitto incontra gli smartphone e si riscopre attraverso la lente degli schermi moderni. Si tratta di un progetto insolito ed originale che si articola in tre sezioni e racconta una nuova esperienza del guardare.

Le imponenti sfingi risalenti al Nuovo Regno si scompongono e ricompongono in centinaia di immagini scattate con uno smartphone, testimoniando il bisogno dei visitatori di immortalare i reperti per conservarne un dettaglio: passato e presente si guardano, in un tempo contemporaneo che ha trasformato la storia in un mosaico di frammenti e scatti.

Tema principale della seconda sezione è il colore, declinato nella scala RGB (Red, Green, Blue) dello schermo, che riporta il passato ai suoi antichi splendori con cromie contemporanee e lo espone su lunghi rotoli di carta stampata, moderni e variopinti papiri.

La terza sezione vede protagonista l’immagine di un corpo femminile avvolto in un filo che emana luce: una mummia dell’era tecnologica, forse un corpo donato alla sua stessa autocelebrazione. Una scelta che, nei colori e nel materiale, porta il visitatore a riflettere ancora una volta sul rapporto tra tecnologia e immagini, in uno spazio che è fuori dallo schermo, ma non necessariamente nella realtà.

Sharon Ritossa, vincitrice in coppia con Virginia Cimino, curatrice e coordinatrice delle riprese fotografiche, del bando di Hangar Creatività della Regione Piemonte, spiega: “L’atteggiamento ipnotico che si genera al cospetto dello smartphone, piccolo oggetto retroilluminato che ha conquistato la nostra quotidianità, sembra avere delle analogie con un antico passato dove icone e totem dorati diventano portatori di verità rivelatrici Guardiamo con e attraverso uno schermo per conoscere e vivere un’epoca contraddistinta da salti continui tra mondo reale e irreale e dove passato e presente coesistono. Il nostro dispositivo portatile diventa la chiave di accesso per uno spazio/tempo eterno, che rappresenta tutto quello che non è qui e ora, eppure fa parte del nostro costante presente”.

Dunque un modo innovativo ed originale per far dialogare passato e presente,  in cui le due sedi espositive coinvolte diventano sfondi e scenografie ideali per realizzare moderni ritratti e selfie.

La mostra resterà aperta fino al 26 febbraio 2018.

Vademecum

#EnjoyEternity di Sharon Ritossa 31 gennaio / 26 febbraio 2018
MUSEO EGIZIO - Via Accademia delle Scienze 6 Torino
CAMERA - Via delle Rosine 18 Torino
Sedi e orari mostra:
Museo Egizio - Via Accademia delle Scienze 6, Torino
Lun: 09.00/14.00 | Mar-Dom: 09.00/18.30
CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia - Via delle Rosine 18, Torino
Lun: 14.00/19.00 | Mar: chiuso | Mer: 11.00/19.00 | Gio: 11.00/21.00 | Ven-Dom: 11.00/19.00

Ultima modifica il Mercoledì, 31 Gennaio 2018 17:20



IMG_4884.JPG

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio