160x142-haring-proroga.gif

Venerdì, 23 Febbraio 2018 14:08

Palazzo dei Diamanti di Ferrara. Arte e psiche, capolavori italiani da Previati a Boccioni

Scritto da 

Uno sguardo nuovo sull’arte italiana di fine Ottocento, una rassegna che indaga la poetica degli stati d'animo e con essa uno dei fondamentali apporti del nostro paese all’arte moderna

FERRARA - Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni è la mostra a cura di  Chiara Vorrasi, Fernando Mazzocca, Maria Grazia Messina, che il Palazzo dei Diamanti ospiterà dal 3 marzo al 10 giugno 2018. La rassegna è un viaggio nei territori dello spirito, ma anche testimonianza di un momento decisivo e cruciale per l’avvento della modernità, nel quale arte e scienza si vedono impegnate ad indagare nei meandri della psiche.

Protagonisti di questa stagione sono i maestri simbolisti e divisionisti come Segantini, Previati, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Angelo Morbelli, o uno scultore come Medardo Rosso e poi ancora i capofila dell’avanguardia futurista come Balla, Carrà e soprattutto Boccioni, che seppe raccogliere il testimone dalla generazione precedente e creare un linguaggio dirompente che pone «lo spettatore nel centro del quadro», per trascinarlo nella dinamica delle emozioni e nella polifonia della metropoli moderna. 

Gaetano Previati occupa sicuramente un posto particolare in questa esposizione, che nasce proprio dalla volontà di approfondire e mettere in risalto il fondamentale ruolo giocato dall’artista ferrarese nel creare un ponte tra l’eredità dell’Ottocento e le avanguardie artistiche del nuovo secolo. 

Grazie al sostegno di grandi musei europei e americani e collezionisti privati è stato possibile ottenere prestiti del tutto eccezionali, dalla Beata Beatrix di Dante Gabriel Rossetti delle National Galleries of Scotland al Fugit Amor del Musée Rodin, dal pellizziano Ricordo di un dolore dell’Accademia Carrara alla Risata di Boccioni proveniente dal MoMA, e raggiungere l’obiettivo ambizioso di rileggere da un punto di vista inedito quel cruciale passaggio di secolo.

In questo percorso, che muove dal verismo psicologico fino ad approdare alla sintesi astrattiva e dinamica della pittura di stati d’animo futurista, anche l’allestimento, a cura dello Studio Ravalli, gioca un ruolo fondamentale. E’ stato infatti studiato per creare uno spazio sospeso e immateriale immerso nell’oscurità, volto ad esaltare il racconto tematicoche attraversa gli stati d’animo: dalla melanconia all’abbandono nella rêverie, dall’abisso della paura alla liberazione delle pulsioni sessuali e degli istinti aggressivi, fino al rapimento estatico dell’amore e alla sublimazione nei sentimenti di pace e armonia universale, per chiudere sulle note frenetiche ed esaltanti prodotte dall’esperienza della città contemporanea. 

Vademecum

STATI D’ANIMO
Arte e psiche tra Previati e Boccioni
Ferrara, Palazzo dei Diamanti
3 marzo – 10 giugno 2018
Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00
Aperto anche Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno
Tariffe (audioguida inclusa per i singoli visitatori, radioguida obbligatoria inclusa per i gruppi)
– Intero: euro 13,00
– Ridotto: euro 11,00
– Gratuito: bambini sotto i 6 anni, disabili al 100% con un accompagnatore, giornalisti e guide turistiche con tesserino, membri ICOM, militari in divisa
Informazioni e prenotazioni
tel. 0532 244949 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.palazzodiamanti.it

Ultima modifica il Lunedì, 05 Marzo 2018 10:49




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio