WEB-160x142.gif

Martedì, 22 Maggio 2018 13:38

Il George Washington di Canova in mostra alla Frick Collection di New York

Scritto da 

Dal 23 maggio al 23 settembre 2018 una esposizione ripercorre la storia del capolavoro perduto, il monumento pubblico meno conosciuto fra quelli eseguiti da Canova

NEW YORK - Canova's George Washington è questo il titolo della mostra dedicata alla prima e unica eseguita da Antonio Canova per gli Stati Uniti, purtroppo andata distrutta in un incendio. L’esposizione è a cura di Xavier F. Salomoncapo curatore della Frick Collection, in collaborazione con Mario Guderzo, direttore della Gypsotheca e Museo Antonio Canova.

L’opera, che rappresentava il primo presidente degli Stati Uniti d'America, venne commissionata ad Antonio Canova nel 1816 dal Parlamento della North Carolina, su proposta di Thomas Jefferson, terzo presidente degli USA, ma anche architetto e uomo di cultura.  Il monumento celebrativo realizzato dal Canova rappresentava George Washington nelle vesti di un condottiero romano, con in una mano la penna e nell’altra la tavola con il proprio discorso di commiato dalla politica. Svelata nel 1821, la statua venne collocata nella State House di Raleigh, capitale della North Carolina, richiamando visitatori da ogni dove. Dieci anni più tardi un incendio la distrusse, riducendola in frammenti. Nella Gypsotheca e Museo di Possagno si conserva invece il modello originale in gesso a grandezza naturale eseguito da Canova nel 1818, che è appunto il pezzo protagonista di questa mostra, insieme a bozzetti preparatori, disegni e incisioni.

Come sottolineato da Xavier Salomon''Se non fosse andata distrutta il Washington di Canova costituirebbe oggi senza dubbio uno dei principali tesori artistici degli Stati Uniti. L'obiettivo di questo progetto è ridare vita a uno tra i più importanti capolavori europei del XIX secolo che raggiunsero l'America quando la storia della nuova nazione era agli albori. La statua incarna uno dei primi rapporti tra Italia e Stati Uniti e attraverso questa mostra ci auguriamo di rinnovare tale amicizia''. 

In mostra anche il ritratto a olio di Canova dipinto nel 1816 da Thomas Lawrence,  prestato sempre dalla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno. 

L’esposizione, organizzata in collaborazione con la Venice International Foundation e la Friends of Venice Italy Inc., è corredata da un catalogo che include la corrispondenza relativa alla commissione, oltre a saggi di Salomon, Guderzo e Guido Beltramini, direttore del Palladio Museum di Vicenza. 

Dopo la sua permanenza alla Frick, in autunno, la mostra sarà ospitata dalla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno. 

www.frick.org

Ultima modifica il Martedì, 22 Maggio 2018 14:04


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio