160x142_canaletto_2.jpg

Mercoledì, 23 Maggio 2018 14:38

Padova celebra Gaetano Pesce con una grande retrospettiva

Scritto da 

Dal 23 maggio al 23 settembre 2018 Palazzo della Ragione ospita la mostra dal titolo ''Il tempo multidisciplinare'' dedicata al architetto-designer-artista 

Gaetano Pesce, Italia in croce Gaetano Pesce, Italia in croce

PADOVA - La mostra dedicata a Gaetano Pesce, uno dei massimi esponenti della creatività contemporanea, segna il suo ritorno nella città dove si è formato e dove ha mosso i primi passi come scultore nel "Gruppo N’’.

La retrospettiva che Padova dedica al grande artista, dal titolo''Il tempo multidisciplinare’’, scelto dallo stesso Pesce, si pone appunto nel segno della multidisciplinarità che ha caratterizzato tutta la sua produzione artistica. Pesce è stato infatti in grado di spaziare liberamente dall’architettura al design, dalla musica alla moda. Multidisciplinarità che, come lui stesso ha sottolineato, è stata appresa dalla ricchezza progettuale rinascimentale. 

L'esposizione propone un ricco corpus di oltre 200 opere che attraversano 60 anni di carriera. 

Ogni angolo della mostra è stato ideato dallo stesso Pesce per invitare lo spettatore a esplorare attivamente il suo mondo multidisciplinare, passeggiando tra le pedane di diverse altezze e dimensioni dove sono alloggiate le opere, distribuite di proposito senza ordine cronologico. Ogni pedana non solo serve da piedistallo per un'opera, ma ha una sezione ''interna'' che può essere aperta per scoprire le altre opere che custodisce.

Il percorso propone opere storiche, icone del secolo scorso, progetti architettonici originali, modellini di sedie ospitate nei più importanti musei del mondo e modelli-esperimenti mai divenuti prodotti finiti. Ma anche disegni, prove di materiali innovativi, lampade con messaggi sociali, poltrone che commentano la realtà del nostro tempo e armadi che raccontano una storia. Non mancano poi le opere più celebri del designer, come la poltrona fuori scala UP 56 (4 metri di altezza), vestita di abiti femminili provenienti da diverse epoche e luoghi e attorniata da sei colonne sulle quali figurano le teste di sei belve feroci. Una seduta di quasi mezzo secolo fa, ma dal significato attualissimo, che denuncia le paure dell'uomo che si trasformano in violenza sulle donne. E ancora un progetto inedito, Mytime, nato nel lontano 1974, ai tempi della mostra ''Le Futur est peut-etre passe''. 

Infine all'esterno del Palazzo della Ragione svettano due delle sue opere più imponenti: la "Maestà Tradita", una scultura che ricorda ancora la sofferenza della donna ''martire'', e la celebre ''Italia in Croce'', del 1978, che rappresenta la sofferenza del nostro Paese a fine anni '70, a causa della negatività e del pessimismo di molti dei suoi cittadini e dirigenti e di una classe politica insoddisfacente.

Vademecum

GAETANO PESCE. IL TEMPO MULTIDISCIPLINARE
dal 23 maggio al 23 settembre 2018
Padova, Palazzo della Ragione
Informazioni: 049/8205006
www.padovacultura.it

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Maggio 2018 16:12


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio