WEB-160x142.gif

Martedì, 19 Febbraio 2019 14:48

A Palazzo Pitti rivive l’effimero splendore dei carnevali barocchi. Foto

Scritto da 

Una mostra a cura di Maria Matilde Simari e Alessandra Griffo che presenta al pubblico due recenti sensazionali acquisti delle Gallerie degli Uffizi, tra cui il grande dipinto del “Carro d’oro” di Johann Paul Schor

FIRENZE - Lo splendido dipinto raffigurante Il corteo del principe Giovan Battista Borghese per il Carnevale di Roma del 1664, del pittore tirolese Johann Paul Schor,  acquisto lo scorso anno dalle Gallerie degli Uffizi, è il fulcro della mostra ospitata dal 19 febbraio al 5 maggio a Palazzo Pitti. 

“L’acquisizione, da parte delle Gallerie degli Uffizi, del grande dipinto di Johann Paul Schor si è rivelata una grande opportunità per approfondire gli studi sull’artista – spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt e per ricostruire non solo la storia dell’evento raffigurato sulla tela, ma tutto un tessuto di relazioni artistiche e di committenza nel secondo Seicento a Roma e a Firenze”.

Nella mostra dal titolo Il carro d’oro di Johann Paul Schor. L’effimero splendore dei carnevali barocchi”, a cura di Maria Matilde Simari e Alessandra Griffo, il dipinto di Schor, creativo e fantasioso collaboratore di Gian Lorenzo Bernini, è esposto insieme ad un'altra straordinaria tela, la Giostra dei Caroselli a Palazzo Barberini, prestata dal Museo di Roma di Palazzo Braschi. Il dipinto rievoca la grandiosa festa svoltasi la notte del 28 febbraio del 1656 in onore della regina Cristina di Svezia, allora da poco convertitasi al cattolicesimo. Anche a questi apparati Schor collaborò, in qualità di aiuto di Gian Lorenzo Bernini. 

Le due tele, esposte nella sala delle Nicchie, sono affiancate dalla serie completa dei Balli di Sfessania di Jacques Callot, originale rassegna delle maschere italiane del Seicento, le tre incisioni di Stefano della Bella che documentano un’altra celebre mascherata, svoltasi nel 1661 al Giardino di Boboli a Firenze, e ancora alcuni dipinti dedicati ai carnevali popolari.

Viene inoltre presentata la Scena carnevalesca del pittore Bartolomeo Bianchini, solitamente conservata nei depositi e restaurata in occasione della mostra. 

La rassegna chiude con una monumentale Culla da parata, realizzata dalla bottega dei fratelli Schor per l’erede di una non ancor nota casata principesca romana, il cui acquisto è in fase di completamento da parte delle Gallerie degli Uffizi. 

Vademecum

Il carro d’oro di Johann Paul Schor
L’effimero splendore dei carnevali barocchi
Sede espositiva
Sala delle Nicchie, Galleria Palatina, Palazzo Pitti
Periodo della mostra
20 febbraio 2019 – 5 maggio 2019
Sala Bianca, Palazzo Pitti, Firenze
Prezzo del biglietto
Dal 20 al 28 febbraio 2019:
biglietto intero € 10.00; ridotto € 5.00 per i cittadini dell’U.E. tra i 18 e i 25 anni;
Dal 1 marzo 2019 fino al termine della mostra:
biglietto intero € 16.00; ridotto € 8.00 per i cittadini dell’U.E. tra i 18 e i 25 anni;
gratuito riservato a minori di 18 anni di qualsiasi nazionalità, portatori di handicap ed un accompagnatore, giornalisti, docenti e studenti di Architettura, Conservazione dei Beni Culturali, Scienze della formazione, Diploma di Laurea di lettere e filosofia con indirizzi di laurea archeologico o storico-artistico, Diploma di Laurea o corsi corrispondenti negli Stati membri dell’Unione Europea, insegnanti italiani con contratto a tempo determinato e indeterminato in servizio presso una scuola pubblica o paritaria.
Orario
martedì - domenica 8,15 – 18,50
chiuso il lunedì
Servizio didattico per le scuole
Visita guidate per le scolaresche solo su prenotazione. Costo di € 3.00 ad alunno.
Info e prenotazioni: Firenze Musei 055.294883
Servizio visite guidate
Info e prenotazioni: Firenze Musei 055.290383
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.uffizi.it

 

Ultima modifica il Martedì, 19 Febbraio 2019 16:10


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio