WEB-160x142.gif

Sabato, 13 Aprile 2019 12:04

A Firenze una grande mostra celebra l’architetto Leonardo Ricci. Foto

Scritto da 

Dal 13 aprile al 26 maggio 2019, presso l’ex-refettorio di Santa Maria Novella, un’esposizione a conclusione delle celebrazioni per il centenario dalla nascita

Leonardo Ricci, Casa-Studio Ricci, Monterinaldi – photo Vaclav Sedy Leonardo Ricci, Casa-Studio Ricci, Monterinaldi – photo Vaclav Sedy

FIRENZE - L’8 giugno 2018 si teneva a Firenze la conferenza-evento di apertura delle celebrazioni del centenario della nascita del grande architetto Leonardo Ricci. A quasi un anno di distanza apre al pubblico, nell’ex-refettorio di Santa Maria Novella, la mostra Leonardo Ricci 100. Scrittura, pittura e architettura: 100 note a margine dell’Anonimo del XX secolo”, a cura di Maria Clara Ghia, Ugo Dattilo e Clementina Ricci. 

Divisa in sedici sezioni, l’esposizione propone un percorso che intreccia le trame delle discipline praticate da Ricci, mimando l’apertura del suo pensiero. 

In mostra schizzi, disegni, quadri dal forte impatto materico, composizioni in mosaico, fotografie d’epoca e modelli architettonici, in un collage che permette di fare luce su aspetti del lavoro di Ricci non ancora indagati.  Documenti video e brani di riviste contribuiscono alla lettura di un messaggio poliedrico, tradotto dallo stesso Ricci anche attraverso la forma scritta. 

A guidare il visitatore sono infatti gli stralci di Anonimo del XX Secolo, il libro scritto negli Stati Uniti nel 1957, “non un libro dotto per specializzati ma aperto a tutti”. “Il mio desiderio -scriveva  Ricci - era quello di trattare alcuni argomenti strettamente connessi alla mia sfera di attività che si svolge principalmente nel campo dell’urbanistica e dell’architettura, ma in maniera non specifica”.

I materiali d’archivio provenienti dello CSAC di Parma, insieme ai lavori inediti conservati nella casa-studio di Monterinaldi, riflettono così le influenze della formazione fiorentina tra la lezione di Giovanni Michelucci e l’Astrattismo Classico; del periodo parigino a contatto con Albert Camus, Jean Paul Sartre e Le Corbusier, per poi culminare con l’esperienza americana.

La mostra, aperta fino al 26 maggio 2019, è accompagnata da un catalogo omonimo sempre a cura di Ugo Dattilo, Maria Clara Ghia, Clementina Ricci, pubblicato da didapress, Firenze 2019. 

Vademecum

LEONARDO RICCI 100.
Scrittura, pittura e architettura. 100 note a margine dell’Anonimo del XX secolo.
Ex-Refettorio di Santa Maria Novella Piazza della Stazione 6, Firenze
13 aprile 2019 - 26 maggio 2019
Orari da lunedì a sabato dalle 11.00 alle 17.30
domenica e festivi dalle 13.00 alle 17.30
Biglietti Ingresso libero
Promotore Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario di Leonardo Ricci
In collaborazione con Comune di Firenze, DIDA-Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, CSAC-Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università degli Studi di Parma, Fondazione Giovanni Michelucci, Fondazione Architetti Firenze
Patrocinio Comune di Firenze
Con il contributo di Mibac – Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali Comitati Nazionali

Ultima modifica il Sabato, 13 Aprile 2019 19:47


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio