WEB-160x142.gif

Mercoledì, 01 Maggio 2019 20:51

Al MUDEC di Milano Roy Lichtenstein in 100 opere

Scritto da 

Dal 1 maggio all’8 settembre 2019, un’esposizione a cura di Gianni Mercurio, con un’ampia selezione di lavori, tra prints, sculture, arazzi, video e fotografie provenienti da prestigiosi musei, istituzioni e collezioni private europee e americane

Roy Lichtenstein, Sunrise, 1965 Litografia offset su carta bianca leggera 46.5 x 61.8 cm Collezione privata, Courtesy Sonnabend Gallery, New York © Estate of Roy Lichtenstein Roy Lichtenstein, Sunrise, 1965 Litografia offset su carta bianca leggera 46.5 x 61.8 cm Collezione privata, Courtesy Sonnabend Gallery, New York © Estate of Roy Lichtenstein

MILANO - Ha aperto al pubblico il 1 maggio la mostra Roy Lichtenstein. Multiple Visions. L’esposizione, pensata tenendo conto dell’idendità del MUDEC, sempre attento ai diversi linguaggi artistici, propone un'ampia panoramica sul lavoro di Lichtenstein, evidenziando come elementi e suggestioni di diverse culture siano confluite nella sua arte. 

La rassegna intende porre l’accento proprio sul lavoro di decostruzione e ricostruzione dell’immagine operata dall’artista statunitense, che rielabora i molteplici stimoli in chiave pop attraverso un linguaggio del tutto personale, realizzando un’arte sofisticata e riconoscibile al primo sguardo.

Il percorso espositivo, suddiviso in otto sezioni, presenta l’evoluzione dell’arte di Lichtenstein, a partire dai primi lavori degli anni Cinquanta, seguendo gli interessi dell’artista che vanno dalla storia della nascita degli Stati Uniti all’epopea del Far West, dai vernacoli e le espressioni artistiche etnografiche degli indiani d’America alla cultura pop, dalla cultura artistica europea delle avanguardie fino allo spirito contemplativo dei paesaggi orientali. 

La rassegna si focalizza anche sulla fascinazione per l’immagine a stampa, cioè la riproduzione meccanica come fonte di ispirazione, che è alla base del lavoro di Lichtenstein. Partendo da una copia l'artista realizza una riproduzione per poi moltiplicarla, spogliando in questo modo l’opera da ogni implicazione emotiva. Una pratica che diventa una vera e propria forma di espressione artistica e un’estensione della sua visione estetica.

Le 100 opere selezionate dal curatore, Gianni Mercurio, studioso di Lichtenstein da oltre vent’anni, provengono da musei, istituzioni e collezioni private europee e americane (la Roy Lichtenstein Foundation, la National Gallery of Art di Washington, il Walker Art Center di Minneapolis, la Fondation Carmignac e Ryobi Foundation, Gemini G.E.L. Collection). 

La mostra è promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, che ne è anche il produttore, per l’ideazione di MADEINART.

Vademecum

Dal 01 Maggio 2019 al 08 Settembre 2019
Milano, MUDEC - Museo delle Culture di Milano
via Tortona 56
Biglietto: Intero € 14, Ridotto € 12
Prevendite: +39 02 54917
Info: +39 02 88463724
www.mudec.it

 

Ultima modifica il Giovedì, 02 Maggio 2019 12:06


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio