WEB-160x142.gif

Martedì, 18 Giugno 2019 10:59

La videoarte di Fabrizio Plessi nei sotterranei delle Terme di Caracalla

Scritto da 

Apre al pubblico il 18 giugno la mostra “Il segreto del tempo”, a cura di Alberto Fiz. Dodici video installazioni sono al centro di una esperienza immersiva, che celebra il più sontuoso impianto di Terme imperiali di Roma

ROMA - La nuova area dei sotterranei delle Terme di Caracalla, restituita al pubblico dopo un lungo intervento di consolidamento e restauro, è teatro de Il segreto del tempo, il progetto site- specific di Fabrizio Plessi, a cura di  Alberto Fiz, con l’organizzazione dalla Soprintendenza Speciale di Roma, in collaborazione con Electa.

Il percorso è costituito da dodici videoinstallazioni che, tanto nelle strutture di supporto agli schermi, che nei contenuti degli stessi video, spaziano su temi classici, immergendo lo spettatore, appunto, nel “segreto del  tempo”. 

Si tratta di un  progetto complesso che tra l’altro vede il ritorno a Caracalla di alcune opere di arte antica originariamente collocate nell’impianto termale. Acqua, fuoco, la storia delle Terme, la figura di Caracalla e molto altro ancora, sono al centro di questa esperienza che celebra il più sontuoso impianto di Terme imperiali di Roma.

L’esposizione occupa oltre 200 metri dei sotterranei delle Terme, ovvero gli ambienti sottostanti il calidarium, un’area dove si trovavano i moltissimi forni e caldaie che davano acqua calda e  vapore alle saune e fornivano il riscaldamento ad altri ambienti del  complesso. 

Per rendere possibile la visita -  ha spiegato il  soprintendente speciale di Roma Francesco Prosperetti -   “è stato rifatto tutto il piano di calpestio,  è stata realizzata  l'impermeabilizzazione delle volte, che sono state anche consolidate,  ed è stata recuperata la bocca di un forno dei tanti che  circondavano il calidarium”. 

L’intervento affascinante ed evocativo di Plessi, con l’accompagnamento delle musiche di Michael Nyman, intende recuperare alcuni aspetti dell'antichità romana, fornendo una nuova interpretazione del passato. "Ho  voluto identificarmi con Caracalla - spiega Plessi - mettendo in  simbiosi il mio linguaggio con le rovine di 2mila anni fa. D’altra parte - come sottolinea l’artista   -  "per progettare il futuro dobbiamo sempre avere la memoria di ciò che è stato il nostro passato”. 

Plessi in questa esposizione rende omaggio anche a Giambattista Piranesi, l’autore che a metà del Settecento ha contribuito alla riscoperta del paesaggio archeologico. 

Accompagna la mostra, che sarà aperta al pubblico fino al 29 settembre 2019, un volume edito Electa. 

Vademecum

Fabrizio Plessi. Il segreto del tempo
Dal 18 giugno al 29 settembre 2019
Roma, Terme di Caracalla
viale delle Terme di Caracalla
Orari: Lunedì 9-14; da martedì a domenica 9-18.30
Info: +39 06 39967702

 

Ultima modifica il Martedì, 18 Giugno 2019 11:30


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio