WEB-160x142.gif

Mercoledì, 19 Giugno 2019 10:01

I Preraffaeliti a Palazzo Reale di Milano

Scritto da 

“Preraffaelliti. Amore e desiderio”, è la rassegna promossa e prodotta dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, organizzata in collaborazione con Tate e curata da Carol Jacobi, Curator British Art del museo londinese

John Everett Millais, Ofelia, 1851-52 Olio su tela John Everett Millais, Ofelia, 1851-52 Olio su tela

MILANO - Nel 1848 in Inghilterra sette studenti si uniscono per produrre una rivoluzione artistica, rompendo con la tradizione, l’accademia e i vecchi maestri. Nasce la Confraternita dei Preraffaelliti, il cui modello di ispirazione storico-culturale è il Medioevo, inteso come “età dell’oro”. 

Nella civiltà medievale i preraffaelliti riconoscono un’intatta coincidenza di natura e cultura, arte e artigianato, in netta opposizione ai disastri provocati dal progresso. Radicale è poi il rifiuto dell'arte rinascimentale, in particolare dello stile di Raffello considerato "affetto" da un vuoto formalismo. 

Nasce una nuova arte che è anche rimedio allo scadimento dei valori della società. Fonte di ispirazione sono la natura, la poesia, il mito, la bellezza in tutte le sue forme, l’amore, le storie medievali e le saghe arturiane. 

La mostra "Preraffaelliti. Amore e desiderio”, ospitata a Palazzo Reale di Milano e aperta al pubblico a partire dal 19 giugno, intende raccontare, attraverso un corpus di capolavori della  celebre collezione Tate di Londra, tutta la poetica di questo movimento. 

La rassegna è curata da Carol Jacobi, Curator British Art del museo londinese e si  avvale del contributo scientifico di Maria Teresa Benedetti, in  relazione al rapporto dei Preraffaelliti con l'Italia.

Sono 80 le opere esposte e raggruppatte in cinque sezioni tematiche. Si possono ammirare dipinti iconici come Paolo e FrancescaIl sogno di Dante al tempo della morte di Beatrice di Dante Gabriel Rossetti,  l'Ofelia di John Everett Millais, Amore d'aprile di Arthur Hughes, la Lady of Shalott di John William Waterhouse. 

Particolare risalto  è  dato all'impatto che il movimento artistico  produsse sul modo di concepire l'arte, dimostrando come il fascino dei preraffaelliti, in quanto determinante nel processo formativo delle  generazioni successive di artisti, sia ancor oggi straordinariamente  attuale. 

Vademecum

Dal 19 giugno al 6 Ottobre 2019
Milano, Palazzo Reale - piazza Duomo
Orari: Lunedì 14,30 - 19,30; Martedì - mercoledì - venerdì - domenica 9,30 - 19,30; Giovedì e sabato 9,30 - 22,30. La biglietteria chiude un’ora prima (ultimo ingresso)
Biglietto: Intero € 14, Ridotto € 12, Ridotto Abbonamento Musei Lombardia € 10, Ridotto Speciale € 6
Info: +39 02 54914
www.mostrapreraffaelliti.com

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 20 Giugno 2019 13:58


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio