WEB-160x142.gif

Venerdì, 09 Agosto 2019 10:56

La prima volta a Roma di Medardo Rosso

Scritto da 
Al Museo nazionae romano una retrospettiva tematica che presenta una ricca selezione di opere in cera, gesso e bronzo di uno dei fondamentali esponenti dell'impressionismo italiano
La Rieuse nel 1901 Fotografia del 1901 ingrandita e tagliata a mano nel 1907 circa Stampa moderna a contatto da negativo originale su vetro, 12 x 16,3 cm Collezione privata La Rieuse nel 1901 Fotografia del 1901 ingrandita e tagliata a mano nel 1907 circa Stampa moderna a contatto da negativo originale su vetro, 12 x 16,3 cm Collezione privata
ROMA - Arriva a Roma per la prima volta Medardo Rosso (Torino, 21 giugno 1858 - Milano31 marzo 1928) e il Museo nazionae romano si prepara ad accogliere, da ottobre a febbraio, una retrospettiva tematica che presenta una ricca selezione di opere in cera, gesso e bronzo di uno dei fondamentali esponenti dell'impressionismo italiano. 

"La rassegna dedicata a Medardo Rosso - spiegano gli organizzatori - consente, proprio grazie anche alle opere della collezione di sculture antiche di Palazzo Altemps, di mettere a fuoco una delle specificità del percorso artistico di Rosso: la citazione dell’antico e il tema della copia".
Curata da Paola Zatti, conservatrice della Galleria d’Arte Moderna di Milano, e da Francesco Stocchi, curatore del Boijmans Museum di Rotterdam in collaborazione con il Museo Nazionale Romano e con il Museo Medardo Rosso, è la prima monografica dell’artista a Roma.
L’esposizione, nelle sale del primo piano del Museo, non prevede un percorso cronologico ma tematico attraverso alcuni dei soggetti trattati dell’artista, in una scelta determinata da ragioni non solo iconografiche, ma soprattutto compositive e tecniche: la straordinaria originalità di Rosso nello sperimentare utilizzi assolutamente inediti dei materiali e la conseguente varietà della resa materica saranno restituite attraverso la selezione di opere in cera, gesso e bronzo, i materiali a lui congeniali nella resa di quello che egli stesso definì “spazio fuggitivo della frazione di un secondo”.

Info
Medardo Rosso
Museo Nazionale Romano - Palazzo Altemps 
10 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020 
a cura di Francesco Stocchi e Paola Zatti
www.museonazionaleromano.beniculturali.it

Ultima modifica il Venerdì, 09 Agosto 2019 11:07


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio