555400000.jpg

Domenica, 22 Gennaio 2017 18:28

Acqua, e i diorami di Michelangelo Bastiani prendono vita

Scritto da 

Videoinstallazioni, ologrammi e videoproiezioni interattive, per la mostra alla Galleria Emmeotto

“Diorama” è il titolo scelto da Michelangelo Bastiani per il suo progetto espositivo, ospitato dalla galleria Emmeotto fino al 31 gennaio 2017.

La mostra, curata da Alessia Carlino, presenta diverse opere tra videoinstallazioni, ologrammi e videoproiezioni interattive, tutte accomunate dalla presenza dell’acqua, elemento caratteristico della  ricerca dell’artista.

Il lavoro di Bastiani, infatti, si delinea nell’interconnessione tra la realtà della natura e l’uso delle tecnologie digitali.

La relazione, che si instaura tra la potenza dell’elemento naturale e le opportunità costituite dalla tecnologia, dà origine a luoghi ibridi che caratterizzano le opere. Questi nuovi luoghi permeano lo spazio espositivo, aumentandone la percezione sensoriale.

Video interattivi, come “Digital Marmore Wall III” o “Notte a Giverny”, portano il fruitore a sentirsi dentro le opere, inducendogli la sensazione di entrare in contatto con l’acqua riprodotta dall’immagine.

La serie di ologrammi, invece, crea un effetto per un certo verso opposto.  Il mondo dell’opera, in questi casi, è racchiuso, quasi a voler essere protetto, in dei vasi in cui la natura “accade” e vive.  Nuvole, tempeste, corpi in movimento di ginnaste e ballerine abitano la propria realtà come fossero parte di mini-mondi da collezione, e il fruitore diventa l’osservatore di un universo parallelo, piccolo e autonomo. In queste opere Bastiani sembra voler provocare nel visitatore il desiderio recondito di possedere la natura,  i suoi elementi e la loro fisicità. Così, in lavori come  “Nuvola d’appartamento”, “Cumulo in bottiglia” o ancora “The dancer”, l’osservatore può esperire l’illusione di avere un universo a portata di mano.

In tutte queste opere, Bastiani si confronta con il concetto di “mimesis”, traducendolo in un linguaggio coinvolgente, attraverso cui il pubblico viene trasportato  in un gioco illusorio, dove ogni fruitore è chiamato a sentirsi elemento attivo dell’opera.

 

Vademecum

Michelangelo Bastiani
“Diorama”
14 dicembre 2016 – 31 gennaio 2017
Galleria Emmeotto
Palazzo Taverna – Via di Monte Giordano, 36 Roma
Orari: dal lunedì al venerdì, ore 10:30-13:30/ 14:30-19:30

Ultima modifica il Domenica, 22 Gennaio 2017 18:35

Flash News

Mostre*