BANNER_WEB_160X142.jpg

Venerdì, 10 Marzo 2017 15:36

Il "Codice urbano" di Francesca Balducci a Roma

Scritto da 

Skyline, architetture, visioni planimetriche e prospettiche: il mondo in divenire dell'artista in 14 opere su carta e su tela con tempere acriliche

“Codice Urbano” è la personale dell’artista visiva Francesca Balducci che, nello spazio della Parione 9 Gallery di Roma, espone 14 opere, realizzate su carta e su tela con tempere acriliche, nelle quali indaga forme e strutture di mondi in divenire.

Nei lavori, Balducci crea un mix tra architetture reali di luoghi vissuti e altre di matrice fumettistica, dando vita a un universo di nuovi paesaggi.

L’artista, tramite una grafica nitida e scorrevole, disegna mondi in bianco e nero, ricchi di particolari, dai quali emana una vitalità brulicante che conferisce a ogni opera quel senso di continua evoluzione, proprio dell’intera mostra.

Balducci applica il suo “Codice Urbano” ai contesti più vari. Alcuni lavori nascono da riflessioni su centri abitati esistenti, come accade nell’opera legata al centro dell’Aquila, dove l’artista racconta il terremoto. In altri invece, i rifermenti alla fantascienza sono più evidenti. In due tele, infatti, ella reinterpreta la superficie lunare, riempendola di case, strade e palazzi. In un'altra opera si vedono due complessi abitati crescere all'interno di un paio di braccia robotiche, che si incontrano riproducendo la dinamica del “tocco” michelangiolesco. In un altro disegno ancora, è un uomo a essere ritratto ricorrendo al dispiegarsi di una struttura urbana.

In tutti i lavori, Balducci parla di uno spazio infinitamente antropizzato, creato proprio a partire dalla costruzione della città, elemento che sembra assumere il ruolo di unità di misura e che, tuttavia, non è mai uguale a sé stessa ma si trasforma in un continuo accrescimento.

L’artista narra di un cosmo invaso da paesaggi che paiono auto prodursi, gli uomini infatti non si vedono, nonostante la loro intrinseca presenza.

I veri protagonisti qui sono gli skyline, le architetture, le visioni planimetriche e quelle prospettiche. Tutti elementi vivi, ognuno dei quali è parte costitutiva del codice con cui Balducci crea la propria realtà e immette il visitatore dentro una futuribilità ironica e sottilmente inquietante.

La mostra, curata da Marta Bandini ed Elettra Bottazzi, sarà in esposizione fino al 19 marzo 2017.

 

Vademecum

Francesca Balducci
“Codice Urbano”
24 febbraio – 19 marzo 2017
Parione 9 Gallery
Via di Parione, 9 Roma
Orari: mart. – sab. 10:30-13:30/15:30-19:30. Dom. 15:30-19:30

Ultima modifica il Domenica, 12 Marzo 2017 10:16

300x240.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio