160x142-picasso.gif

Giovedì, 26 Dicembre 2019 20:01

“Tintoretto, il primo regista” su Rai 5

Scritto da 

Venerdì 27 dicembre alle 21.15 il programma di Rai Cultura “Art Night” propone in prima visione assoluta il documentario di  Erminio Perocco dedicato al grande pittore veneziano

Tintoretto, Il Miracolo di San Marco -  1548, olio su tela  Venezia, Gallerie dell’Accademia Tintoretto, Il Miracolo di San Marco - 1548, olio su tela Venezia, Gallerie dell’Accademia

“Tintoretto, il primo regista” è il titolo del documentario in onda venerdì 27 dicembre su Rai 5. Pittore irrequieto, era capace di sbalordire i suoi committenti con trovate sorprendenti, anche grazie alla gran velocità con cui eseguiva le sue opere. 

Subito dopo il documentario, “Art Night” presenta una nuova serie in nove episodi dedicata alla nascita e allo sviluppo della creatività umana: “Civilisations, l'arte nel tempo”. A introdurre la puntata è Alessio Aversa presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli, con un editoriale del direttore Sylvain Bellenger.

Il documentario dedicato a Tintoretto ripercorre la biografia dell'artista e descrive le innovazioni tecniche della sua pittura che hanno esercitato un'influenza profonda e costante sulla storia dell'arte, e lasciato tracce tangibili nelle opere di artisti come Peter Paul Rubens, El Greco, Max Beckmann e Jackson Pollock. Paul Cezanne, a nome di tutti, lo ha definito l'idolo della pittura: "La sua opera e` immensa, include ogni cosa dalla natura morta fino a Dio. È un enorme arca di Noè; io mi sarei trasferito a Venezia soltanto per lui!". Il documentario non lascia dubbi sulla modernità` del Tintoretto, sulla audacia delle sue pennellate, sulla complessità delle storie narrate nei suoi quadri giganteschi, sulle sue strategie che oggi definiremmo da marketing. Con la regia di Erminio Perocco, fotografia di Giovanni Andreotta, musiche di Teho Teardo, prodotto da Kublai Film.

A seguire, la prima puntata dei nove episodi di “Civilisations, l'arte nel tempo”, la serie che spazia tra 31 paesi, sei continenti e oltre 500 opere d'arte: In compagnia di alcuni tra i più importanti storici britannici - Simon Schama, Mary Beard e David Olusoga. Attraverso la storia delle culture africane, asiatiche, americane ed europee si scopre come le civiltà di tutto il mondo si siano influenzate a vicenda e come, nell'arte, sono stati rappresentati la forma umana e il mondo naturale. Simon Schama farà un viaggio dalle pitture rupestri del Paleolitico all'atelier dell'artista contemporaneo Anselm Kiefer, David Olusoga illustrerà il rapporto tra le culture globali e il concetto di progresso, e Mary Beard dimostrerà come ci vediamo attraverso l'arte e spiegherà il rapporto tra arte e religione nell'era Classica, ma con esempi provenienti anche da Cina, India e Messico.

Ultima modifica il Giovedì, 26 Dicembre 2019 20:05



250x300Haring.gif

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio