160x142-banksySarzana.gif

Sabato, 19 Novembre 2016 10:43

Rai 5: I bronzi di Riace

Scritto da 

Lunedì 21 novembre alle 19.05, Simon Alastair Sooke critico d'arte e giornalista, protagonista della serie “I tesori dell’antica Grecia” racconta la scoperta dei due capolavori 

ROMA - Nell’agosto del 1972, un sub esplora i fondali del Mediterraneo lungo le coste calabresi. A sette metri di profondità scorge una mano emergere dalla sabbia: la tocca e si accorge che il mare stava restituendo due capolavori dell’antichità. Sono due magnifici guerrieri di bronzo, riproduzione perfetta di due uomini di 500 anni prima di Cristo: i Bronzi di Riace. Nudi, atletici, perfetti, quei due guerrieri erano stati realizzati grazie alla padronanza assoluta di tecniche e conoscenze raffinatissime, in un tempo in cui gran parte degli abitanti del Nord Europa ancora viveva in capanne primitive. Ma come avevano fatto gli artisti greci a raggiungere tale maestria?


300x250-banksySarzana.gif

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio