BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 01 Marzo 2017 09:40

Rai 5. Appuntamento con le Cattedrali della cultura e i Predatori dell’arte perduta

Scritto da 

Mercoledì 1 marzo alle 13.15 si parlerà del Centre Pompidou di Parigi mentre alle 20.30 saranno protagonisti i Monumets Men

Parigi, Centre Pompidou di Renzo Piano e Richard Rogers Parigi, Centre Pompidou di Renzo Piano e Richard Rogers

Il Centre Pompidou

Realizzato da Renzo Piano e Richard Rogers nel 1977, il Centre Pompidou di Parigi è una promessa democratica e una giocosa utopia, che offre un’ampia offerta culturale a una vasta gamma di visitatori. Il regista Karim Aïnouz racconta la vita all’interno di questa istituzione culturale, nell’ultimo episodio della serie “Cattedrali della cultura”, in onda mercoledì 1 marzo alle 13.15 su Rai5. Come un aeroporto che trabocca dell’eccitazione dei viaggiatori in partenza, il Centro trasmette le vibrazioni dei visitatori in attesa di dirigersi alle gallerie d’arte, agli archivi e alle biblioteche, ai luoghi d’intrattenimento, ai cinema, al ristorante e alla piattaforma panoramica. L’episodio immagina un giorno della vita di questo punto di riferimento parigino, muovendosi lungo le gallerie di vetro delle sue scale mobili futuristiche, soffermandosi sugli incredibili panorami della capitale francese e sulle vaste collezioni d’arte moderna, ed esplorando le sue stanze segrete. Il Pompidou è come un’enorme calamita al centro della città e il film ne cattura il fascino che esercita sui diversi visitatori: locali e stranieri, nuovi e abituali.

Monuments Men

Durante la Seconda Guerra Mondiale i Nazisti trafugarono migliaia di importanti opere d’arte. Un corpo militare speciale ha lavorato anni per rintracciarle: sono i Monumets Men, protagonisti del terzo episodio della serie “I predatori dell’arte perduta” in onda mercoledì 1 marzo alle 20.30 su Rai5. È successo spesso, nel corso della storia, che grandi capolavori dell'arte siano svaniti nel nulla per poi ricomparire a distanza di secoli, oppure rubati e finiti in collezioni private. Attraverso ricostruzioni, documenti, materiale di repertorio e analisi da parte di esperti, la serie in sei episodi “I predatori dell’arte perduta” racconta la storia di questi capolavori scomparsi, trafugati o rocambolescamente rubati, e talvolta ritrovati grazie a operazioni di intelligence internazionale, corpi militari specializzati o semplicemente 'restituiti' da ladri gentiluomini e avventurieri.


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio