160x142-banksy-palermo.gif

Giovedì, 23 Marzo 2017 12:48

"La ragazza con l’orecchino di perla", il documentario

Scritto da 
Venerdì 24 marzo alle 21.15 su Rai5 il film documenta il ritorno a casa dell’opera, dopo un tour di due anni nei più importanti musei del pianeta, da Tokyo a New York, da Atlanta a Bologna
Grazie al suo fascino indefinito è stata appellata di volta in volta come la “Monna Lisa del Nord” o la “Sfinge di Delft”;  più di un milione e duecentomila visitatori hanno voluto osservarla nei musei di varie città del mondo; la scrittrice Tracy Chevalier l’ha resa protagonista del suo romanzo da milioni di copie, dal quale è stato tratto anche il film di Peter Webber che ha lanciato Scarlett Johansson verso la celebrità. È “La ragazza con l’orecchino di perla”, l’opera di Jan Vermeer, protagonista del documentario omonimo. 
“La ragazza con l’orecchino di perla”  è un viaggio tra le sale del museo Mauritshuis dell’Aia - che accoglie di nuovo il suo dipinto più celebre - ed esplora i legami tra arte e letteratura, pittura e cinema, immagini e immaginario, anche grazie alle interviste a esperti e a scrittori, tra cui la stessa Tracy Chevalier. Oltre all’opera di Vermeer il pubblico scoprirà anche altre opere del museo, come la "Lezione di anatomia del dottor Tulp" di Rembrandt e “Il Cardellino” di Carel Fabritius (reso celebre dal romanzo best seller di Donna Tartt, premiato col Premio Pulitzer nel 2014), venendo poi trasportato dalle parole di Proust nel cuore dei più bei dipinti del XVII secolo olandese.
 
 
Ultima modifica il Giovedì, 23 Marzo 2017 12:54


300x250-banksy-palermo.gif

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio