BANNER_WEB_160X142.jpg

Martedì, 04 Luglio 2017 12:29

Todi e Tarquinia, i tesori dei sotterranei etruschi

Scritto da 

Mercoledì 5 luglio alle 20.15 su Rai5 nel secondo episodio della serie “Under Italy”

Tarquinia e la Necropoli Etrusca di Monterozzi Tarquinia e la Necropoli Etrusca di Monterozzi

Gli Etruschi sono sicuramente uno dei popoli più enigmatici. Un luogo significativo per capire la loro cultura è certamente la Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia: qui, le tombe ipogee, attraverso gli affreschi, raccontano molto più di quanto si possa credere. A spiegarlo l’archeologo Darius Arya nel secondo episodio della serie “Under Italy”. 

Prima di visitare la Necropoli, Arya si reca in un altro luogo sorto sotto l'influenza etrusca: Todi, una città dal “ventre bucato” in cui gli speleologi urbani non smettono – da decenni – di fare scoperte. Qui l'archeologo si calerà da 26 metri di altezza nel Pozzo di San Polo, ancora attivo, per poi perdersi tra le antiche carte e i voluminosi tomi antichi dell'Archivio Sotterraneo di Todi; accederà poi agli stretti e tortuosi cunicoli di San Fortunato fino alle Cisterne Romane di Piazza del Popolo, ancora in fase di esplorazione e che sembrano quasi non avere fine. Da qui Arya raggiungerà Tarquinia dove, con un permesso speciale, potrà entrare dentro le tombe etrusche che da decenni sono chiuse al pubblico e possono essere visitate solo attraverso un vetro.

Ultima modifica il Martedì, 04 Luglio 2017 12:32

300x240.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio