160x142_canaletto_2.jpg

Giovedì, 30 Novembre 2017 14:12

Kupka, un pittore rivoluzionario

Scritto da 

Venerdì 1 dicembre alle ore 22.10 su Rai 5 il docu-film “Kupka, astrattismo e modernità” che cerca di restituire a questo artista il merito che gli spetta

Frantisek-Kupka, ‘Amorpha - Fuga in due colori’ -1912 Frantisek-Kupka, ‘Amorpha - Fuga in due colori’ -1912

La storia di un pittore rivoluzionario, il primo ad esporre un dipinto astratto, che ha lottato contro i pregiudizi del suo tempo. Rai Cultura propone su Rai 5, in prima visione, il docu-film “Kupka, astrattismo e modernità”. Il film descrive i capolavori di František Kupka, pittore individualista e radicale che nel 1912 dipinse ed espose l’opera ‘Amorpha - Fuga in due colori’, forse il primo dipinto astratto della storia moderna. 

Pur avendo vissuto in uno dei periodi più ricchi della storia dell'arte del XX secolo, le sue opere e la sua fama sono state oscurate in vita da quelle di colleghi e artisti come Kandinsky e Mondrian. L’isolamento dal mondo, oltre all’offuscamento della sua figura nel panorama artistico, ha accompagnato Kupka fino alla morte. Ciò non gli impedì di produrre dei capolavori ispirati dai primi film, dalla musica, dalla fisica e dalle scienze occulte, traducendo su tela il linguaggio dell’universo e rivoluzionando così l’arte moderna. Il docu-film cerca di restituire a questo pittore rivoluzionario il merito che gli spetta: quello di essere stato uno degli artisti più importanti della modernità.

Ultima modifica il Giovedì, 30 Novembre 2017 14:15


300x300_canaletto_2.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio