160x142_canaletto_2.jpg

Venerdì, 16 Febbraio 2018 11:40

Rai 5. Docufilm “Kupka, astrattismo e modernità”

Scritto da 

Venerdì 16 febbraio alle ore 19.25 la storia di un pittore rivoluzionario, il primo ad esporre un dipinto astratto, che ha lottato contro i pregiudizi del suo tempo

František Kupka “Amorpha - Fuga in due colori”, 1912 František Kupka “Amorpha - Fuga in due colori”, 1912

ROMA  - Il film dal titolo “Kupka, astrattismo e modernità” descrive i capolavori di František Kupka, pittore individualista e radicale che nel 1912 dipinse ed espose l'opera “Amorpha - Fuga in due colori”, forse il primo dipinto astratto della storia moderna. 

Pur avendo vissuto in uno dei periodi più ricchi della storia dell'arte del XX secolo, le sue opere e la sua fama sono state oscurate in vita da quelle di colleghi e artisti come Kandinsky e Mondrian. 

L'isolamento dal mondo e l'offuscamento della sua figura nel panorama artistico, hanno accompagnato Kupka fino alla morte. Ciò non gli impedì di produrre dei capolavori ispirati dai primi film, dalla musica, dalla fisica e dalle scienze occulte, che gli permisero di tradurre su tela il linguaggio dell'universo e rivoluzionare così l'arte moderna. 

Il docu-film cerca di restituire a questo pittore rivoluzionario il merito che gli spetta: quello di essere stato uno degli artisti più importanti della modernità. 

Ultima modifica il Venerdì, 16 Febbraio 2018 11:43



250x300.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio