IMG_4882.JPG

Martedì, 13 Marzo 2018 10:38

Rai 5. L’antica Grecia e la perfezione nella riproduzione del corpo umano

Scritto da 

Mercoledì 14 marzo alle 20.20 per la serie “I tesori dell’antica Grecia”, il critico d’arte Alastair Sooke analizza cinque grandi oper che hanno stabilito regole e fondamenti per la rappresentazione del corpo umano

L'abilità dei greci nell'utilizzo di tecniche sofisticate per plasmare la materia e ottenere la perfezione, soprattutto nella riproduzione del corpo umano, ha da sempre affascinato e stupito il mondo.

Nell’episodio della serie “I tesori dell’antica Grecia”, in onda mercoledì 14 marzo alle 20.20 su Rai5, il critico d’arte Alastair Sooke analizza cinque grandi opere dell'Antica Grecia che hanno stabilito regole e fondamenti nella rappresentazione del corpo umano: l'Afrodite Cnidia, il primo nudo femminile nell'arte occidentale; il Laocoonte, che ispirò Michelangelo e altri artisti del Rinascimento; i vasi della Collezione Hamilton, che influenzarono arte e design nell'Ottocento; i cavalli di San Marco a Venezia e il Discobolo, che Hitler aveva scelto come emblema della perfezione umana.  

Ultima modifica il Martedì, 13 Marzo 2018 10:42



IMG_4884.JPG

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio