555400000.jpg

L'architetto e designer franco-ungherese è stato molto noto fin dagli anni ’50 per le sue proposte sperimentali sulla città, la sua ricerca è stata tuttavia interpretata come semplicemente “utopista” e solo oggi è stata rivalutata costituendo un sicuro riferimento per molti progettisti contemporanei

Pubblicato in Design

L'esposizione, a cura dell’antropologo Giorgio De Finis, è visitabile fino al 26 luglio alla Casa dell’Architettura di Roma

Pubblicato in Gallerie & Fondazioni