555400000.jpg

Tre giornate dal 22 al 24 marzo di esposizioni, convegni, eventi e mostre, nell’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti

Pubblicato in Attualità

Tutti gli oggetti provengono da un sequestro eseguito nel 2014 dalle Fiamme Gialle che avevano sorpreso un cinquantenne di Ferrara mentre scandagliava un terreno agricolo in Valle Pega, servendosi di metal detector

Pubblicato in Dal territorio

L’affluenza ampiamente superiore alle aspettative ha spinto gli organizzatori a prorogare la mostra di 3 settimane fino al 29 gennaio. Grande successo anche per il catalogo ristampato ben tre volto ed esaurito pochi giorni prima della fine della mostra

Pubblicato in Attualità

A Palazzo Bellini di Comacchio, storica sede culturale del centro lagunare, dal 17 dicembre 2016 fino al 2 maggio 2017, saranno in mostra una serie di preziosi reperti, legati alla storia della comunicazione, provenienti dai depositi del MANN di Napoli

Pubblicato in Attualità

FERRARA - La mostra "Orlando furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi", in corso a Palazzo Diamanti a Ferrara, sarà prorogata fino al 29 gennaio 2017. Visto il grande successo di pubblico e di critica che ha ricevuto la Fondazione Ferrara Arte ne ha deciso il prolungamento, la mostra inaugurata il 24 settembre 2016 avrebbe dovuto chiudere l'8 gennaio 2017. I visitatori avranno dunque tre settimane in più per poter vedere raccolte insieme per la prima volta alcune opere dei più grandi artisti del Rinascimento, da Mantegna a Leonardo, da Raffaello a Tiziano.

Il percorso espositivo, che resterà pressoché inalterato, consentirà al pubblico di intraprendere un viaggio affascinante nell'immaginario ariostesco, tra battaglie e tornei, cavalieri e amori, desideri e incantesimi. Dopo 80 giorni di apertura la mostra ha superato 80.000 presenze. 

Pubblicato in Flash News

Fino all’11 dicembre un’iniziativa di Palazzo dei Diamanti metterà a disposizione, al prezzo davvero speciale di 5 euro, i cataloghi di alcune delle mostre ospitate. Il ricavato raccolto sarà integralmente devoluto alla Protezione Civile

Pubblicato in Attualità

Il Museo nasce a Ferrara, una delle città rinascimentali più belle che ha accolto dal 1300 una grande comunità ebraica, protetta fino al 1600 dalla dinastia degli Este

Pubblicato in Istituzioni

FERRARA - Sabato 29 ottobre riaprono, dopo un lungo e laborioso restauro,  le sale del Cinquecento della Pinacoteca nazionale di Ferrara. Gli interventi, finalizzati al consolidamento strutturale, alla realizzazione di un impianto di climatizzazione, oltre che di un più moderno allestimento, con nuovi colori alle pareti e una diversa disposizione delle opere, hanno interessato anche le antiche stanze di Palazzo dei Diamanti.  Il percorso attraverso le cinque sale dedicate alla pittura a Ferrara nella prima meta' del Cinquecento culmina con l'ambiente dedicato al monumentale polittico Costabili, opera di Garofalo e Dosso Dossi. Il riallestimento si inserisce in un contesto di rinnovamento delle Gallerie Estensi, nuovo polo museale nato dalla riforma dei beni culturali e che include oltre alla pinacoteca di Ferrara anche la Galleria Estense di Modena, il Museo Lapidario Estense, la Biblioteca Estense Universitaria e il Palazzo Ducale di Sassuolo.

Pubblicato in Flash News

L’esposizione, a cura di Guido Beltramini, Adolfo Tura, farà dialogare fra loro dipinti, sculture, arazzi, libri, manoscritti miniati, strumenti musicali, ceramiche invetriate, armi e rari manufatti con l’intento di restituire al pubblico l’immaginario visivo e creativo di Ariosto

Pubblicato in Arte classica

Franceschini: ”Con il completamento del Meis si farà conoscere l'ebraismo italiano. Sarà uno stimolo importante per il turismo colto e di qualità"

Pubblicato in Istituzioni
Pagina 1 di 2

300X300.jpg