BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Il neo ministro dei  Beni culturali e del turismo ha affermato: "Bisogna rispettare le diversità, non trasformare le paure in odio”. Anche per questo ha scelto come prima uscita un luogo così simbolico come il l Museo della Liberazione di via Tasso a Roma

Pubblicato in Istituzioni

Il premier Giuseppe Conte ha formalizzato la squadra di governo, e come ventilato nei giorni scorsi, Dario Franceschini guiderà ancora il dicastero del Collegio Romano, a cui torna anche la competenza per il turismo 

Pubblicato in Istituzioni

Il ministro Bonisoli: "Diversi direttori scadono in autunno. Vogliamo anticipare la comunicazione della nostra intenzione di rinnovare o meno il contratto per un altro quadriennio”. L’appello dell'ex ministro Dario Franceschini

Pubblicato in Istituzioni

Ancora record di presenze per la domenica gratuita nei musei del 5 agosto. L’ex ministro su Facebook invita a firmare una petizione affinché  Bonisoli cambi idea, nel frattempo invece l’Associazione Nazionale delle Guide Turistiche dirama un comunicato a favore dello stop dell’iniziativa

Pubblicato in Attualità

"Ho chiesto di fare il ministro - ha detto - perché volevo mettere la mia esperienza politica e parlamentare a disposizione di questo ministero, per fargli recuperare centralità. Ho fatto tante cose nella mia vita professionale e politica, alcune per dovere, altre perché le ho chieste. Ma la più grande fortuna è stata guidare questo ministero"

Pubblicato in Istituzioni

Franceschini: "E' il primo passo per la creazione di una struttura permanente che si occupi di conservazione del patrimonio fotografico e di valorizzazione della Fotografia come parte rilevante dell'arte contemporanea e della creatività italiana"

Pubblicato in Istituzioni

Firmato a Roma il rinnovo dell’accordo per la valorizzazione del patrimonio culturale della città con il ministro dei Beni Culturali Franceschini. Serracchiani: “un altissimo riconoscimento dell'autonomia e delle capacità gestionali della Regione anche in materia di beni culturali"

Pubblicato in Dal territorio

ROMA - Parma, Reggio Emilia e Piacenza sono entrate tra le città selezionate dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per il  titolo di Capitale Italiana della cultura 2020, che sarà assegnato nell'ambito di una cerimonia pubblica nella sede del Mibact, a Roma, il prossimo 16 febbraio alle ore 11.00, alla presenza del ministro, Dario Franceschini.

Queste dunque le 10 città finaliste: Treviso, Reggio Emilia, Piacenza, Parma, Nuoro, Macerata, Casale Monferrato, Merano, Bitonto e Agrigento.

Pubblicato in Flash News

Le principali misure contenute nella Manovra di Bilancio 2018. Il ministro: Sono certo che non si tornerà ma più a "con la cultura non si mangia"

Pubblicato in Istituzioni

PARIGI - Giovedì 21 dicembre il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, riceverà a Parigi dal ministro della Cultura e della comunicazione della Repubblica di Francia, Françoise Nyssen il conferimento della légion d'honneur quale riconoscimento dell'azione dell'Italia per la protezione del patrimonio culturale internazionale. Un percorso cominciato nel 2015 con la Dichiarazione di Milano siglata nel corso del summit di oltre 80 ministri della Cultura a Expo, proseguita all'Unesco con la costituzione dei Caschi Blu della Cultura della task force Unite4Heritage e coronata dalla risoluzione ONU 2347 del marzo di quest'anno, che invita alla previsione di una componente culturale all'interno delle operazioni di peacekeeping, e dalla Dichiarazione di Firenze al G7 Cultura. Grazie a questo lavoro la difesa del patrimonio culturale mondiale è sempre più al centro dell'agenda internazionale. La cerimonia si svolgerà presso il ministero della Cultura francese alle ore 17.20. 

Pubblicato in Flash News


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio