BANNER_WEB_160X142.jpg

Al giudizio di Isabella Quattrocchi, perito incaricato dalla procura di Genova, si somma anche quello delle due esperte scientifiche Marie-Pierre Etcheverry e Tiziana Mazzoni, sempre nominate dalla procura, le quali sostengono che alcuni dei dipinti  furono “realizzati tra il 1956 e il 1960”

Pubblicato in Attualità

Luca Bizzarri e Pietro Da Passano, rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Palazzo Ducale hanno incontrato le associazioni di consumatori per un“percorso condiviso” che consenta ai visitatori di tutelare i propri diritti in seguito alle recenti notizie giudiziarie

Pubblicato in Attualità

Secondo la perizia depositata in tribunale dal perito Isabella Quattrocchi, i quadri in esposizione nella mostra dello scorso marzo, sequestrati dopo l'esposto dell'esperto toscano Carlo Pepi, non sarebbero autentici

Pubblicato in Attualità

Dal 23 novembre al 2 aprile 2018 l’esposizione dedicata all’artista livornese con oltre 100 opere provenienti da prestigiose collezioni, tra cui il Philadelphia Museum of Art e il Metropolitan Museum of Art di New York

Pubblicato in Attualità

L’esposizione, su decisione della Fondazione, termina tre giorni prima del previsto. In corso una indagine per stabilire l’autenticità di alcune opere, messa in discussione da un critico d’arte toscano

Pubblicato in Attualità
Martedì, 06 Giugno 2017 11:15

A Spoleto è nata Casa Modigliani

L’Istituto si configura come una realtà culturale internazionale con l'obiettivo di celebrare e promuovere sia in Italia che all'estero, la storia, l'opera e il messaggio del grande artista italiano del Novecento, favorendo gli studi e la ricerca intorno alla sua figura

Pubblicato in Attualità

Fino al 16 luglio 2017 una rassegna con dipinti e disegni provenienti da importanti musei e prestigiose collezioni europee e americane ripercorre la carriera breve ma feconda di questo pittore maledetto, la cui fortuna cominciò solo dopo la sua morte

Pubblicato in Mostre

Si tratta dell'olio su tela del 1918 che ritrae Pierre-Edouard Baranowski detto Barà, l'androgino pittore membro della colonia polacca a Parigi. L’opera era stata resa leggendaria per la sua esposizione alla Biennale di Venezia nel 1930

Pubblicato in Attualità

Il capolavoro, che raffigura Pierre-Edouard Baranowski, detto Barà, l'androgino pittore membro della colonia polacca a Parigi, sarà battuto all'asta il 1 marzo con una stima di 17 milioni di euro

Pubblicato in Attualità

Si tratta del dipinto "Femme assise" realizzato dal maestro spagnolo nel 1909. Nella stessa asta venduto anche "Jeanne Hébuterne (au foulard)" di Modigliani a 50 milioni di euro

Pubblicato in Attualità
Pagina 1 di 2

Banner  250x300.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio