160x142-banksy-palermo.gif

VERONA - In seguito al ritrovamento in Ucraina delle 17 opere trafugate dal Museo di Castelvecchio, la Giunta comunale di Verona ha approvato la proposta del Sindaco Flavio Tosi di conferire la cittadinanza onoraria al Presidente ucraino Petro Porošhenko. "Un segno tangibile di riconoscenza da parte della città di Verona -  ha detto il Sindaco - che vuole ringraziare il Presidente Porošhenko per aver recuperato i quadri rubati da Castelvecchio. Tale riconoscimento, inoltre, andrebbe a consolidare i rapporti tra Verona e Kiev in ambito sociale, economico, turistico e culturale''.
Per la metà di giugno è previsto un viaggio del Sindaco a Kiev, dove verrà concordata con il Presidente e le autorità ucraine la data di rientro a Verona delle opere d'arte, previsto entro la fine di giugno.

Pubblicato in Flash News

Le opere, del valore di 25 milioni di euro, furono trafugate lo scorso anno in un appartemento di un collezionista nella capitale spagnola  

Pubblicato in Attualità

VERONA - Le 17 opere del Museo di Castelvecchio recuperate dopo essere state trafugate, saranno esposte in Ucraina. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, in una nota, confermando il suo benestare ha dichiarato: ”Riteniamo doveroso dare il nostro assenso alla richiesta del Presidente ucraino Petro Poroshenko, giunta a noi attraverso il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, affinché le 17 opere vengano esposte per circa 15 giorni in Ucraina,  Paese che, in collaborazione con la Procura ed i nostri investigatori, ci ha fatto un regalo enorme ritrovando e restituendo i quadri che ci erano stati rapinati da dei criminali armati". "Si tratta di un piccolo segno di gratitudine da parte della città di Verona: siamo felici di poter fare in modo che il popolo ucraino possa godere della bellezza dei nostri capolavori, prima che questi tornino a Castelvecchio; un gesto che vuole anche rafforzare il rapporto di  collaborazione economica, turistica e culturale che già esiste tra l'Ucraina e il nostro territorio", ha concluso Tosi.

Pubblicato in Flash News

VERONA - Sono partiti per Kiev i due periti nominati dalla Procura della Repubblica di Verona per verificare i 17 dipinti recuperati in Ucraina, dopo essere stati trafugati nella rapina del 19 novembre scorso al museo di Castelvecchio. Paola Marini, direttore del Museo veronese all’epoca della rapina e ora direttrice delle  Gallerie dell'Accademia di Venezia e Ettore Napione dovranno esaminare i dipinti insieme a una commissione di esperti nominati dal presidente ucraino Petro Poroshenko.  I dipinti trafugati a Verona, tra cui Mantegna, Tintoretto e Rubens, hanno un valore stimato di circa 20 milioni di euro. Attualmente non è ancora nota la data del loro rientro in Italia, ma si sa che la Farnesina metterà a disposizione un volo di Stato per riportare in patria i quadri.

Pubblicato in Flash News

Le sculture erano nascoste in un casolare di campagna. Il ministro Franceschini: "il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimono Culturale si conferma un'eccellenza riconosciuta e apprezzata a livello internazionale

Pubblicato in Attualità

Il sindaco di Verona ha incontrato l'Ambasciatore ucraino per chiarire, oltre alle modalità di ritrovamento delle opere, anche l'iter tecnico-burocratico per la restituzione

Pubblicato in Attualità

Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini: "È un grande giorno, ora presto le opere torneranno al Museo di Castelvecchio a Verona"

Pubblicato in Attualità

Il recupero dal parte dei Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale è stato presentato presso la “Sala della Passione” della Pinacoteca di Brera. Si tratta di tre importantissimi dipinti, risalenti al XV secolo 

Pubblicato in Attualità

MILANO - Al termine di complesse indagini sono stati recuperati da Carabinieri, tre importantissimi dipinti razziati nel 1944  dalle truppe di occupazione naziste a Camaiore (Lucca) dalla villa  dell'allora Principe di Lussemburgo. Lunedì 18 aprile, alle 11,30  nella Sala della Passione della Pinacoteca di Brera, a Milano, il vice comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale,  Colonnello Alberto Deregibus, alla presenza del Capo del Dipartimento  reati contro il patrimonio della Procura della Repubblica di Milano, Riccardo Targetti, e della Soprintendente Belle Arti e Paesaggio, Antonella Ranaldi, presenterà il recente recupero. 

Pubblicato in Flash News

Il procuratore della Repubblica di Verona, Mario Giulio Schinaia: "Con questa indagine è stata parzialmente riparata un'offesa fatta alla città di Verona, che però potrà essere completata solo quando saranno recuperati i dipinti trafugati"

Pubblicato in Attualità


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio