160x142 2.jpg

Dal 18 maggio al primo settembre 2019, al museo di arte contemporanea Kunstsammlung  Nordrhein-Westfalen la mostra dell’artista/attivista cinese che riunisce le opere più importanti degli ultimi dieci anni

Pubblicato in Attualità

Partendo dai cinque solidi platonici, l’artista propone un’indagine che affonda le proprie radici nella storia dell’arte e della scienza. Cinque lavori inediti ci parlano di un'irraggiungibile perfezione dalla quale l”’imperfetta natura umana” è inesorabilmente attratta con l’illusione di potervi accedere

Pubblicato in Mostre

Fino al 3 novembre la mostra “Taking Care of the Garden of Eden” propone un ciclo di opere, nelle quali Martinez propone una inedita interpretazione della natura

Pubblicato in Gallerie & Fondazioni

FIRENZE - Carenza di personale al Museo del Bargello di Firenze che, contrariamente alla Galleria dell’Accademia e alla Galleria degli Uffizi, non può effettuare doppio turno di apertura. A denunciare la mancanza di personale è la stessa direttrice del museo, Paola D'Agostino, come riferisce l’agenzia Ansa.  

"Carenza del 50% del personale. “Mancano 45 unità di vigilanza, al momento ne abbiamo solo 42 per garantire la piena e permanente apertura di tutti gli spazi a disposizione, e una decina di amministrativi, per affrontare tutte le questioni gestionali di cui dobbiamo occuparci”. "Così - aggiunge la direttrice  - non possiamo fare il doppio turno di apertura, cioè fino alle 19, come accade ad esempio negli altri due grandi musei di Firenze, Uffizi e Accademia; quanto agli uffici, occorre poter avere l'organico per dare pienezza all'autonomia gestionale che è l'obiettivo della riforma Franceschini", sottolinea la direttrice, augurandosi che "il ministro possa venire presto a visitarci".  Quanto al problema della carenza sulla vigilanza, l'obiettivo, ad organico pieno, ha detto ancora, "è aprire in via permanente il secondo piano del Bargello, ora accessibile solo in certi momenti e a determinate condizioni".

Pubblicato in Flash News

Nell'esposizione, a cura di Eleonora Aloise e Carlo Maria Lolli Ghetti, ciascuno dei due artisti, uno scultore e uno street artist, "abita" un piano della galleria, concependo un intervento site specific nell'allestimento dell'altro

Pubblicato in Opinioni


300x250 2.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio