555400000.jpg

Si tratta di uno fra i più grandi e rari esemplari sopravvissuti, come il Vaso Borghese, appartenente a quella tipologia di raffinatissimi arredi creati nell'Atene neottica (seconda metà del I sec. aC)  prodotti per abbellire i giardini delle ricche residenze romane

Pubblicato in Restauri

L'edificio, risalente al IX-XIV secolo, è stato sottoposto a un intervento di consolidamento, restauro degli apparati decorativi, miglioramento antisismico e rinnovamento dell’illuminazione interna

Pubblicato in Restauri

I risultati dei lavori svolti, finanziati dalla Fondazione Silvano Toti e materialmente svolti dal Consorzio L'Officina,  saranno illustrati martedì 23 maggio 2017 alle ore 11.30 a Roma, Palazzo Venezia

Pubblicato in Restauri

L’evento  è integrato da una piccola ma preziosa mostra al sulla storia della Targa Florio

Pubblicato in Appuntamenti

I lavori, che prenderanno il via la prossima settimana, saranno realizzati in accordo con la Soprintendenza delle Belle arti delle province di Siena, Grosseto e Arezzo e con l'Università degli Studi di Siena

Pubblicato in Restauri

La tela sarà esposta in una grande mostra,  a cura di Giovanni Sassu e Francesca Cappelletti, che sarà allestita al Palazzo dei Diamanti dal 14 ottobre 2017 all’8 gennaio 2018

Pubblicato in Restauri

L'affresco è stato affidato alle cure dei restauratori dell'Istituto centrale per il restauro del ministero dei Beni culturali per essere ricomposto, evitando ulteriori cadute di colore. Tutti i reperti rinvenuti sono stati portati in depositi sicuri

Pubblicato in Dal territorio

Giovedì 4 maggio, alle ore 16.00, settimo appuntamento del ciclo a cura di Paola D'Alconzo e Angela Cerasuolo

Pubblicato in Appuntamenti

I lavori dureranno due anni e prevedono la realizzazione di impianti di illuminazione, antincendio, sicurezza e videosorveglianza nonché arredi idonei al percorso espositivo

Pubblicato in Restauri

NAPOLI - La Commissione Ue investe quasi 50 milioni del Fondo europeo di sviluppo regionale nel proseguimento dei lavori di conservazione e restauro di questo sito simbolo dell'archeologia italiana. Si prevede che dopo il completamento dei lavori di restauro cofinanziati dalla politica di coesione Ue l'antica città romana di Pompei potrà accogliere quasi 200 mila turisti in piùogni anno. L'investimento Ue finanzia sia il consolidamento delle strutture e degli antichi edifici del sito archeologico per ripristinarne il carattere urbano sia la realizzazione di un sistema di canalizzazione e drenaggio delle acque e di altre opere di restauro e miglioramento, oltre alla formazione del personale. 

Pubblicato in Flash News
Pagina 1 di 15