160x142-02.jpg

L’idea è stata sviluppata dall’arcivescovo Renato Boccardo insieme alla restauratrice Emanuela D'Abbraccio, restauratrice di Norcia con collaborazioni in tutta Italia e incarichi anche ai Musei vaticani

Pubblicato in Dal territorio

L'opera è stata restaurata grazie a una raccolta fondi messa in piedi dalla comunità della cittadina in provincia di Campobasso. L'intervento di restauro, realizzato da Restauratori Senza Frontiere-Italia, oltre a datare il Crocifisso ai primi del '500, lo ha liberato di ben 15 strati di ridipintura rivelandone lo splendore

Pubblicato in Restauri

Marini, presidente della Regione Umbria: "A soli dieci mesi dagli eventi sismici di ottobre, parte in Umbria la ricostruzione di un consistente patrimonio culturale danneggiato dal terremoto, a partire dalle chiese, per un importo complessivo di oltre 20 milioni di euro"

Pubblicato in Attualità

Si tratta della scultura realizzata da Michelangelo Buonarroti tra il 1526 e il 1527, donata dallo scultore e architetto Bartolomeo Ammannati, all’Accademia delle Arti del Disegno, il 28 aprile 1583

Pubblicato in Restauri

Mai esposto al pubblico, il dipinto una volta restaurato, sarà protagonista, insieme ad altri otto capolavori, della mostra "Un incontro tra gotico e contemporaneità: Pietro di Chellino e Pietro Annigoni"

Pubblicato in Restauri

La durata dei lavori, che si effettueranno il prossimo autunno, sarà di circa 15 giorni, e saranno svolti cercando di interferire il meno possibile con il flusso turistico

Pubblicato in Restauri

Pregevole esempio del Rinascimento friulano, la statua risale al XV secolo ed è attribuita a Domenico da Tolmezzo. L’opera  troverà posto nelle sale del Museo del Duomo-Cattedrale 

Pubblicato in Restauri

Confermata la mano dell’artista, le allegorie del’Amicizia e della Giustizia sono opera del Maestro. La notizia è stata diffusa su "Vatican Magazine" il settimanale televisivo di approfondimento della Segreteria per la Comunicazione Centro Televisivo Vaticano

Pubblicato in Attualità

Gli interventi sono stati resi possibile grazie alla Fondazione non profit Friends of Florence. L’opera, intorno alla metà dell’Ottocento, era stata totalmente ridipinta con una coloritura marrone scuro, a simulare il bronzo, allora considerato materiale più nobile del legno

Pubblicato in Restauri

Il capolavoro del Rinascimento aveva subito dei danni nel gennaio scorso in seguito a un improvviso abbassamento della temperatura esterna e dell’umidità dell’aria che aveva causato diversi sollevamenti della pellicola pittorica

Pubblicato in Restauri
Pagina 1 di 16
© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio