160x142-02.jpg

I residui chimici, risalenti all’Età del Rame, sono stati individuati all’interno di una giara di terracotta. I ricercatori intendono ora scoprire se questo vino fosse rosso o bianco

Pubblicato in Curiosità

Il Ministero delle Antichità egiziane: ”La scoperta di questo giardino potrebbe gettar luce sull'ambiente e il giardinaggio nell'antica Tebe durante il Medio regno, circa il 2000 avanti Cristo”

Pubblicato in Curiosità

La scoperta è stata effettuata nei pressi della piramide romboidale di Dahshur, costruita dal faraone Snefru, fondatore della IV dinastia (2.600 a. C.) e padre del faraone Cheope, che ha lui stesso dato il nome a una delle più celebri piramidi d’Egitto, ovvero la Grande Piramide di Giza

Pubblicato in Curiosità

A testimoniarlo uno studio realizzato in un villaggio protostorico dell'età del bronzo. Qui sono state rinvenute delle ceramiche che all’analisi chimica e cromatografica hanno rivelato la presenza di residui organici della bevanda sulle pareti dei vasi utilizzati 

Pubblicato in Curiosità

Una struttura megalitica di origine sconosciuta del peso che sfiora le 50 tonnellate, con un tetto decorato da particolari disegni per ora indecifrabili, a detta degli esperti. Non si sa chi possa averli realizzati e soprattutto quale sia il loro significato

Pubblicato in Curiosità

Il ritrovamento è avvenuto a Torre di Palme. Le due sepolture di donne picene presentano un corredo con monili e gioielli e in particolare due “anelloni”, ornamenti tipici della figura femminile arcaica palmense

Pubblicato in Dal territorio

La scoperta è italiana ed aggiunge altri misteri al già enigmatico sito del Perù meridionale, ben noto per le sue piste giganti, linee stilizzate (geoglifi), tracciate sul terreno del deserto che vanno a formare più di 800 disegni

Pubblicato in Attualità

Lo scavo è stato condotto dalla cattedra di etruscologia dell'Università di Pisa e coordinato dalla dottoressa Lisa Rosselli. Si tratta di una testimonianza rarissima se non addirittura unica a Volterra di tomba a camera costruita in pietra risalente alla seconda metà del VII secolo a.C.

Pubblicato in Attualità

All'interno della sepoltura  gli scheletri di una donna adulta e di un bambino, supini, uno accanto all'altra, il bambino posizionato lungo il fianco sinistro della donna, verosimilmente la mamma, con il capo sistemato sopra la sua spalla

Pubblicato in Dal territorio

Il dipinto dal titolo "Ritratto di donna" conservato alla National Gallery di Canberra ha rivelato grazie a una tecnica basata dui raggi x l'esistenza di un altro ritratto di cui si conosceva l'esistenza fin dal 1922

Pubblicato in Curiosità
Pagina 1 di 2
© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio