160x142-02.jpg

Il direttore Mauro Felicori: ''La prima domenica del mese è sempre stato un problema soprattutto da quando negli ultimi due anni il monumento vive un periodo di grande popolarità e notorietà. Ci troviamo a dover garantire contemporaneamente la tutela del monumento e l'ordine pubblico”

Pubblicato in Attualità

ROMA - Il 12 luglio è prevista una assemblea generale del personale dell'area Archeologica Centrale di Roma presso l'Anfiteatro Flavio, dalle 8.30 alle 12.30. Ad annunciarla una lettera indirizzata al soprintendente Francesco Prosperetti firmata dai sindacati Flp, Usb e Federazione Intesa e divulgata attraverso una nota. Quattro i punti all’ordine del giorno: "numeri minimi per l'apertura dei due siti archeologici centrali; situazioni pagamenti competenze accessorie e progetti locali 2016- 2017; salubrità e sicurezza dei posti di lavoro. 

La Soprintendenza Speciale di Roma, in previsione dell’assemblea, ha quindi attivato le procedure per garantire la regolare apertura del circuito Colosseo - Foro Romano e Palatino. Si tratta di “strumenti previsti dal Decreto Legge 146 del 2015, - spiega una nota -  che inseriva i luoghi della cultura tra i servizi pubblici essenziali”. “L’apertura sarà possibile grazie al personale di altre sedi della Soprintendenza Speciale di Roma, che sarà assegnato al Circuito Colosseo - Foro Romano e Palatino nell'orario dell'assemblea richiesta dai sindacati" - conclude la nota. 

Pubblicato in Flash News

Le due sigle autonome Unsa e Flp confermano corteo e volantinaggio  il giorno della visita del ministro Dario Franceschini. Nel frattempo il sovrintendente Massimo Osanna descrive un sito archeologico "ostaggio di microsindacati" e riceve il sostegno del ministro dei Beni culturali

Pubblicato in Attualità

Le sigle sindacali Fp-Cgil Cisl-Fp e Uil-Pa dichiarano: "Ora la nostra mobilitazione sarà più forte. Serve un piano di assunzioni serio, crescita professionali e i rinnovi"

Pubblicato in Attualità

ROMA - Il 21 aprile è prevista a partire dalle ore 10.00 una protesta dei lavoratori del ministero dei Beni culturali davanti al Ministero in via del Collegio Romano, 27 a Roma. Il presidio è stato indetto dal Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa che denunciano la mancanza di una vera politica di gestione delle risorse umane che scommetta sulle competenze, sulla produttività e sull’innovazione dei servizi.

In una nota i sindacati spiegano di aver chiesto un piano assunzionale serio per questo ministero che fra cinque anni vedrà diminuire la propria dotazione organica di circa un terzo del personale (dal 2010 al 2020) a causa dei pensionamenti e si perderà così buona parte di quell’importante bagaglio di competenze creatasi con gli anni. Il presidio dunque per dire “no allo svilimento delle professionalità e chiedere un vero piano occupazionale per un settore che deve tornare ad essere volano della crescita del paese”.

Pubblicato in Flash News

FIRENZE - Sono previste a Firenze martedì 22 e mercoledì 23 "assemblee sindacali indette dalla FP GCIL per il personale iscritto e simpatizzante dei luoghi della cultura statali afferenti alle Gallerie degli Uffizi, ovvero la Galleria degli Uffizi, il Giardino di Boboli, il Museo delle Porcellane, la Galleria Palatina, la Galleria d'arte moderna, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume. Le assemblee si terranno: martedì alle ore 17.15 alle ore 19 per il personale del turno pomeridiano e mercoledì dalle ore 8 alle ore 9.30  per quello del turno antimeridiano. Pertanto il 22 marzo potrebbe verificarsi una chiusura anticipata e il 23 marzo un'apertura posticipata dei musei afferenti alle Gallerie degli Uffizi". A riferirlo una nota della Galleria degli Uffizi.

Pubblicato in Flash News

Il direttore della Reggia di Caserta accusato dai sindacati. Ma Renzi li sconfessa: «il vento è cambiato. E la pacchia è finita! Noi siamo con lui»

Pubblicato in Attualità

FIRENZE - Enzo Feliciani, rappresentante sindacale Uil, a margine delle assemblee dei lavoratori, che si sono svolte alle Gallerie Uffizi, in relazione alla possibilità di una modifica degli orari di lavoro, ha dichiarato: "Schmidt ci ha parlato della possibile modifica degli orari di lavoro: a quanto si è capito, la sua intenzione è di aprire anche il lunedì mattina gli Uffizi, che ora in quel giorno restano chiusi, e stabilire un doppio turno alla galleria di arte moderna a Palazzo Pitti, che allo stato attuale è aperta solo per mezza giornata. Ma per adesso siamo solo a un annuncio: chiediamo di vedere una piattaforma, per esprimerci abbiamo bisogno di sapere con esattezza cosa vuole fare". A causa dell'assemblea l'orario di apertura degli Uffizi e parte delle gallerie di Palazzo Pitti, è terminato dunque alle 17 anziché alle 18,50, come normalmente previsto nel Museo vasariano e, nell'ex residenza medicea, alla Galleria Palatina, mentre la Galleria d'Arte Moderna è rimasta aperta.

Pubblicato in Flash News

La protesta coinvolgerà anche i dipendenti del Colosseo ma non ci saranno chiusure e disagi per le visite 

Pubblicato in Istituzioni
© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio