BANNER_WEB_160X142.jpg

"Queste opere torneranno tutte nei loro territori, è una certezza, - ha assicurato Franceschini - ma è necessario che le chiese da cui provengono siano recuperate e ricostruite. Sono un pezzo dell'identità locale"

Pubblicato in Istituzioni

SPOLETO (PERUGIA) - Sono 6 mila le opere d'arte custodite nel deposito allestito a Santo Chiodo di Spoleto dopo essere state "salvate" dal terremoto di un anno fa. Il dato è emerso in un incontro alla rocca albornoziana organizzato dalla Regione Umbria e dedicato alle politiche per il recupero, il ripristino e la messa in sicurezza dei beni culturali dopo il sisma del 1997 e quello del 2016. 

La presidente della Regione Catiuscia Marini ha detto: "La storia della ricostruzione del '97 è  ricca di valore anche dal punto di vista scientifico, perché si è lavorato in modo competente e lungimirante facendo un grande salto di qualità, visto che sono state investite ingenti risorse per la valorizzazione dei beni culturali e per i centri storici. Sono state fatte scelte strategiche, come l'allestimento del deposito di Santo Chiodo, per la custodia delle opere mobili recuperate in seguito agli eventi sismici, nonché la creazione del centro di protezione civile di Foligno".

Pubblicato in Flash News

La rassegna apre il progetto biennale della Regione Marche, dal titolo “Mostrare le Marche”, che promuove attività espositive utilizzando le opere d’arte provenienti dai musei e dalle collezioni pubbliche ed ecclesiastiche interessate dall’ultimo terremoto

Pubblicato in Dal territorio

Due rassegne ci riportano nei luoghi del sisma e raccontano l'altro volto di questi luoghi legato alle persone, al patrimonio storico culturale, ai tanti volontari che stanno aiutando le popolazioni terremotate, e ai giovani imprenditori che stanno cercando di riavviare le loro attività 

Pubblicato in Attualità

Marini, presidente della Regione Umbria: "A soli dieci mesi dagli eventi sismici di ottobre, parte in Umbria la ricostruzione di un consistente patrimonio culturale danneggiato dal terremoto, a partire dalle chiese, per un importo complessivo di oltre 20 milioni di euro"

Pubblicato in Attualità

Le attività sono state svolte dal Comando del Nucleo tutela di Ancona in collaborazione con i nuclei di Napoli, Bologna, Monza e Venezia, con i militari della Task Force Carabinieri "Unite4Heritage", con i tecnici del Mibact, i Vigili del Fuoco e i volontari della Protezione civile

Pubblicato in Dal territorio

Stefano Beraldo, ad del marchio: "Quest'anno abbiamo deciso di dedicare il progetto a Norcia con una raccolta fondi destinata al restauro di un'opera d'arte lesionata durante il recente sisma e una serie di iniziative tra cui una marcia amatoriale e una mostra mercato dei prodotti locali che si terrà in quel territorio

Pubblicato in Attualità

MACERATA  - Tra le opere recuperate dalla cattedrale di Pievebovigliana, piccolo borgo del Maceratese, tra cui alcune litografie raffiguranti le stazioni del calvario di Cristo, si segnalano anche 22 tele e altri reperti. Si tratta di tutte opere risalenti al 1500, custodite all'interno dell'edificio di culto lesionato dal terremoto. L'operazione di messa in sicurezza è  stata eseguita dai vigili del fuoco di Macerata, dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale e dai funzionari del Ministero dei beni culturali (Mibact). Le opere sono state trasferite nel deposito di Camerino, dove saranno catalogate e, laddove necessario, restaurate. 

Pubblicato in Flash News

L'Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro della città lucana si occuperà del restauro di una Madonna lignea proveniente da Castelluccio di Norcia e di un tabernacolo prelevato da Cascia

Pubblicato in Attualità

ASCOLI PICENO - Sono stati tratti in salvo, in una operazione molto delicata effettuata dai vigili del fuoco, alcuni importanti dipinti attribuiti a Vincenzo Pagani dalla Chiesa di Santa Lucia nella frazione terremotata di Porchia, a Montalto Marche (Ascoli Piceno). L'edificio, risalente al XVI secolo, era stato commissionato dalla famiglia di Papa Sisto V. I dipinti recuperati sono della stessa epoca. La chiesa aveva subito danni anche con i terremoti del 1943, 1950 e 1997.

Pubblicato in Flash News
Pagina 1 di 5

300x240.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio