160x142-02.jpg

L'opera, che è un esempio dei più alti della produzione del periodo Surrealista dell'artista oltre che uno dei temi più iconici,  andrà all'incanto per la prima volta con una stima tra i 10 e i 15 milioni di dollari 

Pubblicato in Attualità

Dal 15 al 19 maggio prossimi, le due maggiori case d'asta metteranno all'incanto ben 14 opere dell'artista statunitense. La stima più elevata (60 milioni di dollari) riguarda un "Senza titolo", che rappresenta un cranio su tela gigante eseguito con tecnica mista (olio, acrilico e spray)

Pubblicato in Attualità

Si tratta del "Retrato de la Actriz Matilde Palou".  Il dipinto, dopo la sua ultima apparizione a un'asta da Sotheby's nel 1988,  è ritornato sul mercato, in un periodo di rinnovato interesse per il Modernismo Messicano

Pubblicato in Attualità

All’asta anche altre opere dei maestri dell'arte povera, come Alighiero Boetti, Jannis Kounellis e Giulio Paolini, oltre che Fausto Melotti e Vincenzo Agnetti

Pubblicato in Attualità

La serigrafia, realizzata nel 1973 da Andy Warhol, fa parte di una serie ispirata dalla storica visita del presidente Usa Richard Nixon in Cina nel 1972. L'identità dell'acquirente non è stata rivelata

Pubblicato in Attualità

Si tratta dell'olio su tela del 1918 che ritrae Pierre-Edouard Baranowski detto Barà, l'androgino pittore membro della colonia polacca a Parigi. L’opera era stata resa leggendaria per la sua esposizione alla Biennale di Venezia nel 1930

Pubblicato in Attualità

Una parata di artisti stellari, spaziando dall'Impressionismo al secondo dopo guerra. All'incanto opere di Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet, Gustav Klimt, Paul Gauguin, Amedeo Modigliani, Pablo Picasso, René Magritte, Marx Ernst, Jean-Michel Basquiat, Gerhard Richter

Pubblicato in Attualità

“L’arte racconta la storia dell'uomo e il sesso ne è sempre stato parte, ora per scioccare ora per sedurre", si legge nel catalogo d'asta. A raccontare la loro storia di passione e desiderio, tra gli altri anche George Grosz, Pablo Picasso, Man Ray, Egon Schiele, Gustav Klimt fino a Lucien Freud

Pubblicato in Attualità

MILANO - Che il “divano” di Gnoli sarebbe stata la star dell’asta di Sotheby’s a Milano era stato già preannunciato e di fatto così è stato, visto che la tela "Le Sofa" del 1968 è stata aggiudicata a un prezzo record. Stimata tra 1.5 milioni - 2 milioni di euro, l’opera è stata aggiudicata per ben 2.576.2500 euro. Il divano, rappresentato in un'intelligente innovazione post-magrittiana, emana, nella sua fissità, un'aura melanconica e magica insieme. Come spiega lo stesso Gnoli nel suo testo pubblicato in "Lettere e scritti": "Mi servo sempre di elementi e dati semplici, non voglio aggiungere o sottrarre nulla. Non ho neppure avuto mai voglia di deformare: io isolo e rappresento". 

Pubblicato in Flash News

L’unica testimonianza dell’esistenza del dipinto, uno dei primi ritratti della pittrice dal titolo "La ragazza con la collana" (1929), era una sua fotografia presente nell'archivio di Lola Alvarez Bravo

Pubblicato in Attualità
Pagina 1 di 4
© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio