WEB-160x142.gif

Un ritrovamento storico annunciato dal ministro delle Antichità egiziano, Khaled el Anany. Si tratta di un sepolcro di un sacerdote chiamato "Wahtye", vissuto all'epoca del faraone Neferirkare Kakai

Pubblicato in Attualità

L’importante scoperta, riportata dalla rivista "Archeologia Viva”, si deve a una missione Italo-Spagnola, co-diretta da Andrea Polcaro dell'Università di Perugia e Juan Muniz della Pontificia Facultad San Esteban

Pubblicato in Attualità

Lo straordinario ritrovamento è opera di Priscilla Munzi, ricercatrice del Centre Jean Berard (Cnrs -  L'École française de Rome) e Jean-Pierre Brun, professore del College de France, che dal 2001 lavorano per riportare alla luce la necropoli della città situata nel Parco archeologico dei Campi Flegrei

Pubblicato in Attualità

Progettata da Giorgio Vasari, nella Basilica di Santa Croce a Firenze, la tomba è stata sottoposta a una accurata pulitura che ha riportato i marmi di Carrara al loro splendore e lucentezza originaria

Pubblicato in Restauri

Si tratta del Sepolcro dei Corneli che però deve il suo nome ai Barberini che furono ultimi proprietari del terreno corrispondente all'area del Parco. L'edificio è stato stato messo in sicurezza con una spesa complessiva di 250mila euro

Pubblicato in Attualità
Domenica, 10 Settembre 2017 11:40

Una tomba di oltre 3000 anni ritrovata a Luxor

Lo ha annunciato il ministro egiziano per le antichità. Si trova sulla sponda occidentale del Nilo e contiene le statue del proprietario e di sua moglie, numerose mummie, sarcofagi e suppellettili

Pubblicato in Attualità

Durante le attività di estrazione in una cava di ghiaia è inoltre venuta alla luce una necropoli con circa 70 inumazioni risalenti all’epoca romana tardoantica

Pubblicato in Dal territorio

LUXOR - Incredibile scoperta a Luxor in Egitto dove gli archeologi hanno ritrovato ben 10 sarcofagi e oltre mille statue funerarie in un sepolcro risalente a circa 3.500 anni fa. Il rinvenimento è avvenuto nel sito di Draa Abul Nagaa vicino alla più nota Valle dei Re, sulla riva occidentale del Nilo. 

Il ministero delle Antichità ha reso noto che la tomba fu  costruita probabilmente per un magistrato nel periodo del Nuovo Regno - XVIII dinastia - che data dal 1.500 al 1.000 a.C.. La tomba comprende un cortile aperto che conduce a due sale, una delle quali contiene quattro sarcofagi e l'altra sei. Il responsabile della missione archeologica, Mostafa el-Waziri, ha detto che è stata trovata un'altra camera contenente statue che raffigurano faraoni di diverse dinastie e che gli archeologi si aspettano di trovarne altre.

Pubblicato in Flash News

La tomba monumentale della Montagnola risale al VII secolo a.C. e, insieme a quella della Mula, rappresenta il migliore esempio di tomba a tholos del periodo etrusco orientalizzante dell'Etruria settentrionale

Pubblicato in Dal territorio

Il ritrovamento è avvenuto a Torre di Palme. Le due sepolture di donne picene presentano un corredo con monili e gioielli e in particolare due “anelloni”, ornamenti tipici della figura femminile arcaica palmense

Pubblicato in Dal territorio
Pagina 1 di 2


WEB-250x300.gif

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio