BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Giovedì, 16 Luglio 2020 11:20

Aperto il bando della quarta edizione del Mario Merz Prize

Scritto da 

Venerdì 18 dicembre 2020 scade il termine per concorrere al Premio biennale nato con l’intenzione di individuare, attraverso la competenza di una fitta rete internazionale di esperti, personalità nel campo dell’arte e della musica

TORINO - Scade venerdì 18 dicembre 2020 il termine per concorrere alla quarta edizione del Mario Merz Prize, a cui possono partecipare, per la sezione arte, artisti segnalati da curatori, direttori di museo, critici, galleristi o altri membri di associazioni culturali, e per la sezione musica, compositori indicati da istituzioni musicali, interpreti, critici e personalità del mondo della musica. I compositori e gli artisti non possono nominare loro stessi.

I cinque artisti finalisti saranno protagonisti di una mostra collettiva, mentre i cinque compositori finalisti presenteranno un brano da eseguire in un concerto. La giuria di preselezione sarà svelata a bando concluso.

In una fase successiva una giuria internazionale e i visitatori della Fondazione Merz insieme al pubblico digitale attraverso il sito web sceglieranno i vincitori.

La giuria internazionale è composta da: Manuel Borja-Villel (Direttore Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid), Lawrence Weiner (artista), Massimiliano Gioni (Direttore Artistico New Museum, New York – Direttore artistico Fondazione Trussardi, Milano) e Beatrice Merz per la sezione Arte e da Helena Winkelman (violinista e compositrice), Thomas Demenga (violoncellista e compositore), Derek Han (pianista) e Willy Merz per la sezione Musica.

All’artista vincitore verrà commissionato un progetto per una mostra personale compositore un brano per orchestra d'archi da eseguire in un concerto e una sonorizzazione di uno spazio museale.

Giampaolo Pretto (flautista e direttore musicale dell’Orchestra Filarmonica di Torino)

Stefano Pierini (compositore e docente presso il Centro di Formazione Musicale di Torino)

Philip Samartzis (sound-designer e docente presso l’Università di Melbourne)

Le precedenti tre edizioni del Premio hanno registrato un alto livello qualitativo e ottenuto un eccellente risultato di partecipazione in termini di candidature e votazioni in entrambe le sezioni.

Wael Shawky, Petrit Halilaj e Bertille Bak sono stati i vincitori per la sezione arte e i compositori Cyrill Schürch Geoffrey Gordon e Jay Schwartz i vincitori della sezione musica.

Bertille Bak sarà protagonista di una mostra personale alla Fondazione Merz nel 2021 mentre Jay Schwartz presenterà il suo brano in un concerto.

www.mariomerzprize.org

Ultima modifica il Giovedì, 16 Luglio 2020 11:22


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio