160x142-banksySarzana.gif

Martedì, 02 Marzo 2021 12:05

“Sol Indiges”. Arte pubblica a Pomezia tra mito e futuro

Scritto da 

Un progetto del Comune di Pomezia, in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere, a cura di Marcello Smarrelli, nato con la volontà di incrementare il patrimonio culturale della città attraverso un programma di interventi di Urban Art condiviso con le scuole medie del territorio

Biblioteca comunale Ugo Tognazzi - Pomezia Biblioteca comunale Ugo Tognazzi - Pomezia

ROMA - Martedì 9 marzo 2021 cominciano i lavori di Sol Indiges. Arte pubblica a Pomezia tra mito e futuro, che coinvolgeranno la Biblioteca comunale Ugo Tognazzi, la Scuola secondaria di primo grado Orazio  e la Scuola secondaria di primo grado Publio Virgilio Marone, nel Comune di Pomezia. 

Il progetto, a cura di Marcello Smarrelli, nasce dalla volontà di incrementare il patrimonio culturale della città attraverso un programma di interventi di Urban Art. 

Sol Indiges è il nome del santuario dedicato al dio Sole progenitore di tutte le cose, sorto nel luogo dello sbarco di Enea, alla foce del Numico presso Lavinium, l'antica città di Pomezia: gli interventi artistici, che intendono riannodare il filo della storia contemporanea di Pomezia con quello del mito legato alle sue origini attraverso le figure di Enea e di Virgilio, rappresentano il contributo della città alle celebrazioni nazionali per il settecentesimo anniversario della morte di Dante.

Gli artisti  che realizzeranno i lavori  sono Agostino Iacurci (Foggia, 1986, vive e lavora a Berlino) e Ivan (Milano, 1981, vive e lavora a Milano). 

L'inaugurazione delle opere è prevista per lunedì 29 marzo 2021.

Ultima modifica il Lunedì, 15 Marzo 2021 12:45


300x250-banksySarzana.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio