160x142-banksySarzana.gif

Venerdì, 14 Maggio 2021 20:04

Galleria d’Arte Moderna di Roma. “La rivoluzione degli eucalipti” di Nina Maroccolo: la voce della natura

Scritto da 

Dal 14 maggio al 29 agosto 2021, la mostra rifonda il mondo della Natura attraverso opere fotografiche e piccole installazioni in teca che sono miniature legate alla creazione di una nuova alchimia della materia

Geomanzie - Nina Maroccolo - particolare Geomanzie - Nina Maroccolo - particolare

ROMA  - La Giornata della Terra, o Earth day, è celebrata in tutto il pianeta il 22 aprile per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di proteggere dalla distruzione la casa che ospita l’intera umanità. Il tema di quest’anno è il ripristino degli ecosistemi, ovvero riforestazione, rewilding, ricostruzione delle infrastrutture naturali e coral restoration.Realizzato nell’ambito delle iniziative per l’Earth Day 2021 è l’inedito concept espositivo ospitato alla Galleria d’Arte Moderna di RomaLa rivoluzione degli eucalipti” a opera dell’eclettica artista Nina Maroccolo. Dal 14 maggio al 29 agosto 2021 la mostra rifonda il mondo della Natura attraverso opere fotografiche e piccole installazioni artistiche.

L’esposizione si compone di immagini e installazioni in teca che sono miniature legate alla creazione di una nuova alchimia della materia: ricerca di un’inedita essenza dello spirito, della visione e del concetto di origine. Nina Maroccolo, presente all’esposizione, ha spiegato ai giornalisti che i risultati di colori, luce, ombre, sfumature e giochi pittorici, sono ottenuti con la sedimentazione naturale dell’eucalipto. Quella della Maroccolo è un’esplorazione iconografica della natura senza forzature, un’attenta sorveglianza del cangiantismo cromatico nel vegetale stesso, che lei valorizza e traduce in arte. Icone, foto, strutture totemiche, mandala, riletti dalla Maroccolo come ‘macerazioni’, sono ricreati dall’artista attraverso scarti vegetali e comunicano visivamente la sofferta grandiosità della vita.

A guardare con attenzione, alcune forme ricordano parti interne del corpo umano: una sorta di trait d’union tra la nostra fisicità e quella delle piante, fanno pensare a un intersecarsi d’intime correlazioni, per cui offendere le une determina il collasso delle altre. Il legame tra uomo e ambiente appare indissolubile, l’esistenza del primo dipende dal secondo. Il fermo-immagine dell’eucalipto permette alla Maroccolo di esaminarlo nel suo continuo mutamento e, misteriosamente, tali trasformazioni evocano tra uomo e realtà vegetale un palpitare di nessi invisibili. Che l’arte evidenzia.  Nel catalogo dedicato a “La rivoluzione degli eucalipti” Nina Maroccolo afferma: 

“ Scrivo con gli alberi, assieme a loro. La mia vita 

è infibrata del loro esistere.

Si fa espressione dei sentimenti più puri. 

Si chiama DEVOZIONE”.

NINA MAROCCOLO (Massa 1966) ha studiato Decorazione pittorica e fotografia d’arte all’Accademia di Belle Arti di Firenze; ha lavorato nell’ambito del Restauro su Carta a Palazzo Spinelli.  È stata mezzo soprano nel coro a otto voci della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, per la direzione del M° Don Luigi Sessa. Ha fatto parte dell’etichetta discografica indipendente CPI, della City Lights Italia, consorella europea della storica City Lights fondata da Ferlinghetti a San Francisco. Membro fondatore del gruppo artistico - sperimentale ATEM, dieci anni fra parola, musica e performances dal vivo. Vive e lavora a Roma dal 2004. Artista in continua esplorazione, scrittrice, performer teatrale e cinematografica.

“La rivoluzione degli eucalipti” promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali è ideata dalla stessa artista. Mostra a cura di Plinio Perilli. Il catalogo d’arte, vera sinestesia tra le opere e un denso e visionario romanzo lirico, è edito da Disvelare edizioni, primo volume della collana Le Sibille, curato da Officina Mirabilis. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Per informazioni sugli ingressi e acquisto biglietti www.museiincomuneroma.it L’acquisto online è obbligatorio per l’accesso di sabato, domenica e festivi entro il giorno prima. Per gli altri giorni è fortemente consigliato. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vademecum

Nina Maroccolo. La Rivoluzione degli eucalipti
Galleria d’Arte Moderna
14 maggio – 29 agosto 2021
Promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
A cura di Plinio Perilli e Nina Maroccolo
Organizzazione Officina Mirabilis
In collaborazione con Disvelare edizioni
Orari
Dal martedì alla domenica ore 10.00-18.30
Biglietti
Preacquisto consigliato online
Intero € 7,50; ridotto € 6,50
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale: Intero € 6,50; ridotto € 5,50
Ingresso con biglietto gratuito per le categorie previste dalla tariffazione vigente.
Ingresso con biglietto gratuito per i possessori della MIC Card
Info
060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00); www.museiincomuneroma.it
Per entrare al museo
Attesa del proprio turno a distanza di sicurezza (almeno 1 mt).
Misurazione temperatura con termoscanner (non è possibile accedere con temperatura uguale o superiore a 37.5°).
Nel museo
È obbligatorio l’uso della mascherina. Vietati gli assembramenti.

Ultima modifica il Venerdì, 14 Maggio 2021 20:13


300x250-banksySarzana.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio